F1 – Addio alle ‘grid girl’: Bernie Ecclestone non ci sta, l’attacco dell’ex patron del Circus a Liberty Media

LaPresse/Photo4

Bernie Ecclestone non approva la decisione di Liberty Media di abolire le grid girl dalla stagione 2018 di F1

E’ stato annunciato ufficialmente ieri l’addio delle grid girl dal paddock della F1 a partire dalla stagione 2018. Le belle e sexy ragazze che nei weekend di gara comparivano al fianco dei piloti in griglia sono ufficialmente disoccupate, a meno che il ‘mestiere’ di grid girl non fosse solo un extra. La decisione è stata presa da Liberty Media perchè le grid girl sono ritenute “un’usanza non in linea con i nostri valori e che sia chiaramente in contrasto con le norme sociali d’oggi“. Infinite le reazioni scatenate da questo importantissimo annuncio, in tantissimi hanno apprezzato, tanti altri invece non si sono detti per nulla d’accordo. Tra questi ultimi c’è l’ex patron del Circus, Bernie Ecclestone, che ha così commentato, al The Sun, la decisione di abolire le grid girl:

“Queste ragazze facevano parte dello spettacolo e i nostri tifosi hanno sempre apprezzato il glamour. Il mondo in questo momento sta diventando un po’ troppo pudico. Dovrebbero continuare con le grid girl, perché piacciono ai piloti, piacciono al pubblico e non danno fastidio a nessuno. Non riesco a vedere come una bella ragazza in piedi davanti ad una vettura di Formula 1 possa essere offensiva per qualcuno. Sono tutte ben vestite e non credo che aziende come la Rolex o la Heineken ingaggerebbero delle ragazze che non siano presentabili. Le ragazze vicino ai piloti facevano parte dello show”.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery