F1, la nuova Haas ‘copia’ la Ferrari: ecco tutte le soluzioni prese in prestito dalla monoposto del Cavallino

Foto sito Team Haas

Il Team Haas ha presentato ieri la nuova VF-18, una monoposto che presenta molte soluzioni simili alla Ferrari dello scorso anno, cioè la SF70-H

LaPresse/Photo4

La Williams sarebbe dovuta essere la prima scuderia a mostrare la propria monoposto per il 2018, ma la scuderia di Grove è stata battuta sul tempo dalla Haas che, nel pomeriggio di ieri, ha svelato sui social la nuova VF-18. Una mossa sorprendente quella del team americano, che ha svelato la macchina che dovrà permettere a Grosjean e Magnussen di migliorare i risultati ottenuti nella scorsa stagione. La monoposto ha mantenuto i colori aziendali, tornando ad una combinazione cromatica più simile a quella della stagione del debutto nel 2016. Per quanto riguarda le caratteristiche tecniche, sono molte le soluzioni che la scuderia americana ha mutuato dalla Ferrari, a partire dal deviatore di flusso davanti alla pancia che riprende la filosofia aerodinamica del Cavallino, che ha permesso di distanziare la gomma anteriore dalle masse radianti, evitando così i vortici negativi generati dalla ruota in movimento. Simile alla monoposto di Maranello è anche il muso, con piloni di sostegno dell’ala più lunghi squadrati. Gli ingegneri guidati da Gunther Steiner hanno deciso di inserire anche una deriva, seguendo lo stile ferrarista, che si protende nella parte mediana inferiore del naso. Finita qui con le componenti Ferrari? Nemmeno per sogno, dal momento che sulla nuova VF-18 non mancano i doppi piloni con la forma del collo di cigno che reggono l’ala posteriore e che hanno preso il posto del mono pilone del 2017.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery