Ema: pubblicato documento olandese secretato, via due edifici provvisori

Milano, 20 feb. (AdnKronos) – Due edifici offerti da Amsterdam come sede transitoria per l’Ema, l’Agenzia europea del farmaco. Poi spariti, per lasciare il posto allo Spark Building, l’edificio presentato poi nella candidatura olandese come sede provvisoria e che aveva sollevato i dubbi del direttore generale dell’Ema, Guido Rasi. E’ stato pubblicato l’Annex 1, il documento secretato della candidatura olandese per ospitare l’Ema, dopo la richiesta di accesso agli atti presentato dal sindaco di Milano, Giuseppe Sala. Nel documento compaiono due edifici transitori, che poi spariscono per lasciare il posto allo Spark Building. I due edifici indicati sono il Tripolis, Burgerweeshuispad 200 e 300, e l’Infinity Business Centre, Amstelveenseweg 500.
“A seconda della decisione del Consiglio Ue e a seguito di ulteriori consultazioni con l’Ema su requisiti specifici, uno di questi edifici può essere affittato come sede temporanea”, si legge nel documento.
Il documento pubblicato oggi è stato secretato dal governo olandese perché, “non essendo pubbliche le prenotazioni” per ospitare l’Ema “e non essendo stato firmato ad oggi alcun contratto di locazione, è essenziale che le informazioni contenute nel presente allegato siano mantenute riservate per evitare possibili speculazioni di mercato e relativi aumenti di prezzo per le proprietà in affitto identificate”.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery