Elezioni: Grande Nord, Salvini che giura è pagliaccio

Milano, 24 feb. (AdnKronos) – “Dal giuramento di Pontida al giuramento da premier. Si riassume in questo gesto incoerente e da pagliaccio la concezione politica di Salvini: egocentrico e al contempo traditore del primo giuramento”. Così Marco Reguzzoni, alla guida di Grande Nord, sul giuramento del leader della Lega oggi in Piazza Duomo. “Consiglierei anche a Salvini di ripassarsi un po’ la Costituzione: forse ha saltato il passaggio in cui si spiega che si giura dopo aver ricevuto l’incarico dal Presidente della Repubblica, non ci si autoproclama”.



FotoGallery