Editoria: Cdr Adnkronos, vicini ai colleghi Askanews

Roma, 23 feb. (AdnKronos) – Il Comitato di redazione dell’Adnkronos rinnova la propria solidarietà ai giornalisti di Askanews, in sciopero a seguito della decisione dell’azienda di avviare la procedura di cassa integrazione al 70%, dichiarando un esubero pari a due terzi del corpo redazionale.
Il Cdr dell’Adnkronos, si legge nella nota, “è vicino ai colleghi, la cui battaglia in difesa del posto di lavoro merita il sostegno di tutti coloro che ritengono essenziale l’informazione di base assicurata dalle agenzie di stampa, che alimentano, con obiettività, tempestività e aderenza ai fatti, i canali delle notizie in un ambiente sempre più minacciato da fonti equivoche e, sempre più spesso, false”.
“Un ruolo, quello delle agenzie di stampa, che non sembra essere tutelato dal meccanismo del bando di gara europeo scelto da palazzo Chigi, incentrato su parametri che parificano l’informazione a qualsiasi altro bene o servizio acquistabile sul mercato, aggravando, come si vede, e al contrario di quanto più volte assicurato dagli interlocutori istituzionali, le minacce all’occupazione, già duramente colpita in questi anni. Il Cdr dell’Adnkronos si schiera al fianco dei colleghi di Askanews ed è pronto a sostenere le loro iniziative sindacali volte a tutelare diritti, lavoro, dignità e pluralismo dell’informazione”.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery