Diritti tv Serie A, Mediapro svela i piani: “campionato spezzatino, costi contenuti e uno ‘speciale’ canale. Ecco la nostra rivoluzione”

Diritti tv LaPresse

Il fondatore di Mediapro spiega la rivoluzione che ha in mente per la Serie A: così il nostro il calcio si prepara a cambiare per sempre

Jonathan Moscrop

Una rivoluzione pronta a cambiare la fruizione del calcio in tv e che potrebbe far felici i tifosi spesso ‘confusi ’dalle tante offerte proposte da Sky e Mediaset. Il fondatore di Mediapro, l’ex giornalista Taxto Benet, ha parlato così a La Stampa dei progetti sul calcio italiano della sua società che, ricordiamo, ha presentato un’offerta da 950 milioni di euro per assicurarsi i diritti della Serie A:

“La nostra offerta va incontro ai tifosi ed è conveniente per la Lega. Cosa proponiamo? Una cosa molto semplice: un canale che trasmette tutte le partite della Serie A e nel futuro speriamo anche della Serie B. Cosa cambierà? Noi venderemo solo il nostro canale. Oggi chi si abbona a Sky o Mediaset acquista anche altri prodotti, film, serie tv, eccetera. Con noi non succederà. Vuoi vedere le partite? Compri solo il calcio, così si va incontro ai tifosi che pagheranno meno e avranno quello che vogliono davvero. Pacchetti per partite di una sola squadra? Al momento non lo abbiamo previsto. Si comprerà il canale con tutte le partite. Cambieranno i calendari, le partite dovranno essere più scaglionate per aumentarne l’interesse, come in Spagna”.



FotoGallery