Ciclismo – A tutto Cassani: il CT della Nazionale analizza le prestazioni di Viviani, Aru e Nibali

davide cassani Daniele Leone/LaPresse

Davide Cassani analizza le prestazioni realizzate in questa prima parte di stagione di Elia Viviani, Fabio Aru e Vincenzo Nibali

Davide CassaniDavide Cassani, Ct della Nazionale sta analizzando sin dalle prime tappe gli azzurri. Quest’anno i corridori italiani hanno grandi responsabilità: infatti oltre alle grandi corse WorldTour, ci sono i Mondiali di Innsbruck da dover conquistare e gli Europei di Glasgow. In questa prima parte di stagione Elia Viviani sta vivendo un periodo d’oro grazie alla vittorie in Medio Oriente (Dubai Tour e Abu Dhabi Tour). Il passaggio alla Quick Step Floors è stata una nuova linfa vitale al corridore azzurro che sta esprimendo tutto il suo valore. Davide Cassani ha analizzato le prestazioni di Elia Viviani, come riportato dalla Gazzetta dello Sport:

Sky non è una squadra adatta ai velocisti, come lo è la Quick Step Floors. È ideale per lui perché ha uomini adatti a lui. Sono vittorie importanti queste che sta facendo e mi fa davvero piacere. Dopo esser stato campione su pista sta diventando anche su strada. In Quick Step Floors c’è anche Gaviria, ma il fatto che Elia abbia vinto 5 gare è molto importante”. 

Davide Cassani è convinto che Vincenzo Nibali possa vincere il Tour de France. Il capitano della Bahrain Merida ha intenzione di regalare il primo grande successo alla Bahrain Merida, e il percorso del Tour de France è adatto alle sue caratteristiche. Il Ct della Nazionale di ciclismo ha spiegato il perché Vincenzo Nibali potrebbe vincere la Grande Boucle:

“è un corridore che ha bisogno di qualche corsa o di mesi per avere una buona condizione. Vedremo ad aprile alla Liegi-Bastogne-Liegi quale sarà la sua condizione, ma sono sicuro che con un percorso del genere potrebbe vincere il Tour de France”.

Al Giro d’Italia ci sarà Fabio Aru, neo corridore della UAE Team Emirates. Il sardo ha intenzione di riportare la squadra della famiglia Saronni in alto, e il percorso della grande corsa a tappe italiana è ideale alle sue caratteristiche. Davide Cassani è fiducioso sulle abilità della maglia tricolore:

“è entusiasta e lo vedo sereno e felice. Questa è la squadra perfetta per lui. In Astana ha imparato e vinto tanto, ma il cambio di casacca gli ha giocato molto. Ha ottimi compagni di squadra e lo vedo vincitore del Giro, ma occhio a Dumoulin”. 



FotoGallery