Ciclismo, Fabio Aru analizza il suo debutto con la UAE Team Emirates: “sono soddisfatto della mia condizione”

fabio aru Massimo Paolone/LaPresse

Fabio Aru analizza il suo debutto stagionale con l’UAE Team Emirates spiegando il suo stato di forma

UAE Team Emirates

Credits: Lorenzo Fizza Verdinelli

I due corridori della UAE Team Emirates, Diego Ulissi e il campione uscente Rui Costa, hanno ottenuto rispettivamente l’ottava e nona posizione nella temibile scalata di Jabel Hafeet che gli è valsa la settima e ottava posizione in classifica generale, con il campione italiano Fabio Aru, salito in tredicesima posizione. Vittoria di tappa per Alejandro Valverde (Movistar) che ha conquistato anche la leadership Generale davanti all’olandese Wilco Kelderman (Team Sunweb) e al colombiano Angel Lopez (Astana). Fabio Aru ha cercato di inserirsi nel gruppo dei migliori. La prestazione del sardo non è da buttare e sicuramente nelle prossime corse darà sicuramente spettacolo. La maglia tricolore ha analizzato la sua prestazione, come riportato dal sito della squadra:

“è stata la mia prima corsa dell’anno e si è fatto sicuramente sentire la mancanza del ritmo garaE’ comunque stato un test importante e non posso che essere moderatamente soddisfatto”.

Diego Ulissi ha analizzato la sua prestazione ed è felice di aver centrato la top ten della classifica generale:

“ho avuto giorni migliori la salita finale era veramente dura e non avendo corso fin dall’Australia, forse mi mancava un po’ di ritmo in salita, confronto agli avversari di oggi. Comunque sono abbastanza soddisfatto di questa Top Ten nella Generale”.

Alberto Rui Costa loda le qualità dei corridori dell’Astana:

“sapevamo che sarebbe stata dura questa tappa era anche un test importante per sapere a che punto era la mia condizione. Astana ha fatto un ritmo davvero forte nei primi chilometri della salita, mettendo in difficoltà diversi corridori. Nel finale di tappa, insieme a Diego, abbiamo spinto al massimo per cercare di recuperare più posizioni possibili e centrare la Top Ten. Nostro obiettivo minimo. Abbiamo dato il massimo”.



FotoGallery