Ciclismo – Aru e Viviani alla conquista dell’Abu Dhabi Tour: i due italiani pronti a dare spettacolo [GALLERY]

  • LaPresse/ Fabio Ferrari

    LaPresse/ Fabio Ferrari

  • Fabio Ferrari/LaPresse

    Fabio Ferrari/LaPresse

  • Fabio Ferrari/LaPresse

    Fabio Ferrari/LaPresse

  • Fabio Ferrari/LaPresse

    Fabio Ferrari/LaPresse

  • Fabio Ferrari/LaPresse

    Fabio Ferrari/LaPresse

  • Fabio Ferrari/LaPresse

    Fabio Ferrari/LaPresse

  • Fabio Ferrari/LaPresse

    Fabio Ferrari/LaPresse

  • Fabio Ferrari/LaPresse

    Fabio Ferrari/LaPresse

  • Fabio Ferrari/LaPresse

    Fabio Ferrari/LaPresse

  • Massimo Paolone/LaPresse

    Massimo Paolone/LaPresse

  • Massimo Paolone/LaPresse

    Massimo Paolone/LaPresse

  • Massimo Paolone/LaPresse

    Massimo Paolone/LaPresse

  • Massimo Paolone/LaPresse

    Massimo Paolone/LaPresse

  • Massimo Paolone/LaPresse

    Massimo Paolone/LaPresse

  • Massimo Paolone/LaPresse

    Massimo Paolone/LaPresse

  • Massimo Paolone/LaPresse

    Massimo Paolone/LaPresse

  • Massimo Paolone/LaPresse

    Massimo Paolone/LaPresse

  • Massimo Paolone/LaPresse

    Massimo Paolone/LaPresse

  • Massimo Paolone/LaPresse

    Massimo Paolone/LaPresse

  • Fabio Ferrari/LaPresse

    Fabio Ferrari/LaPresse

  • Massimo Paolone/LaPresse

    Massimo Paolone/LaPresse

  • Fabio Ferrari/LaPresse

    Fabio Ferrari/LaPresse

  • Fabio Ferrari/LaPresse

    Fabio Ferrari/LaPresse

  • Fabio Ferrari/LaPresse

    Fabio Ferrari/LaPresse

  • Fabio Ferrari/LaPresse

    Fabio Ferrari/LaPresse

  • Fabio Ferrari/LaPresse

    Fabio Ferrari/LaPresse

  • Fabio Ferrari/LaPresse

    Fabio Ferrari/LaPresse

  • Fabio Ferrari/LaPresse

    Fabio Ferrari/LaPresse

/

Elia Viviani e Fabio Aru saranno i principali candidati per le vittorie delle classifiche dell’Abu Dhabi Tour

abu dhabi tour

LaPresse/ Fabio Ferrari

Domani scatterà la quarta edizione dell’Abu Dhabi Tour, l’ultima corsa del ‘Trittico del Medio Oriente’. Sarà una corsa molto difficile e angusta per i corridori a causa della cronometro (novità assoluta) e per le salite. I migliori ciclisti hanno deciso di partecipare all’Abu Dhabi Tour con l’intento di vincere e di allenare la gamba, in vista delle classiche di marzo. La UAE Team Emirates sarà la squadra padrona di casa e ha convocato un roster molto forte e ben attrezzato: Fabio Aru, Alberto Rui Costa, Diego Ulissi saranno i ciclisti che proveranno a conquistare la classifica generale della corsa araba. Attenzione anche ad Alejandro Valverde della Movistar e Tom Dumoulin della Sunweb che hanno intenzione di rovinare i piani della squadra diretta dalla famiglia Saronni. Sia lo spagnolo che l’olandese saranno gli avversari principali di Fabio Aru. All’Abu Dhabi Tour ci saranno anche Mark Cavendish della Dimension Data, Elia Viviani della Quick Step Floors, Marcel Kittel della Katusha Alpecin, pronti a trionfare nelle frazioni adatte alle ruote veloci. Alberto Rui Costa dell’Uae Team Emirates è il campione uscente e proverà a bissare il successo. Il portoghese ha analizzato il percorso, come riportato dal sito dell’Abu Dhabi Tour:

“la cronometro individuale cambierà le tattiche, anche se il Jabel Hafeet rimarrà una dura salita. Per me non sarà facile vincere, ma abbiamo molti corridori motivati come Aru, Kristoff e Ulissi”. 

Fabio Aru

LaPresse/Fabio Ferrari

Fabio Aru debutterà con la UAE Team Emirates e lo farà proprio nella corsa di casa della squadra di Saronni. Uno stimolo che darà quella spinta in più a tutti i corridori. La maglia tricolore in carica ha spiegato le principali difficoltà della corsa:

“sono felice di iniziare la stagione. È la mia terza partecipazione all’Abu Dhabi Tour. La cronometro renderà la corsa un po’ più difficile e metterà alla prova i corridori”. 

Anche Tom Dumoulin della Sunweb è pronto a debuttare in questa stagione. Il capitano della squadra tedesca ha intenzione di vincere la cronometro:

“non vedo l’ora di indossare la maglia di campione del mondo a cronometro. Il percorso dell’Abu Dhabi Tour è perfetto per me, specialmente la prova contro il tempo”.

Alejandro Valverde

LaPresse/Fabio Ferrari

Alejandro Valverde parteciperà per la seconda volta all’Abu Dhabi Tour. Il ciclista della Movistar in questo inizio di stagione ha già fatto valere di che pasta è fatto e ha tutta l’intenzione di proseguire questa striscia vincente:

“spero di potermi divertire. Per me è una grande gara. Oramai mi sono ripreso dall’infortunio e ho iniziato questa stagione vincendo a Valencia”.

Mark Cavendish sfiderà Elia Viviani, Alexander Kristoff, Marcel Kittel nelle volate dell’Abu Dhabi Tour. Il ciclista della Dimension Data è motivato e pronto a dare battaglia:

“le mie gambe sono nuovamente a posto dopo la corsa in Oman e a Dubai. È un onore per me correre ad Abu Dhabi e abbiamo una squadra adatta per questa corsa. Voglio vincere”.

Marcel kittel

LaPresse/Fabio Ferrari

Marcel Kittel l’anno scorso ha vinto una tappa all’Abu Dhabi Tour e ha voglia di vincere anche in questa edizione:

“qui ho dei bei ricordi e sono motivato. Abbiamo fatto una buona prestazione a Dubai e qui vogliamo fare molto meglio. Non ci concentreremo solo nelle tappe adatte a me, ma anche a quelle per vincere la generale”.

Elia Viviani sarà l’uomo da battere. Il velocista della Quick Step Floors ha conquistato al Dubai Tour la classifica generale e all’Abu Dhabi Tour potrebbe conquistare quella per i velocisti.

“ho avuto un incredibile inizio di stagione in Australia che poi è proseguito con la vittoria del Dubai Tour. Ho passato una settimana a riposare. Per l’Abu Dhabi Tour saremo pronti sia per la classifica generale con Julian Alaphilippe che con me per quella dei velocisti”.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery