Bosch presenterà le nuove soluzioni di mobilità al Bosch ConnectedWorld 2018

Bosch ConnectedWorld

Al Bosch ConnectedWorld 2018, il fornitore leader mondiale di tecnologie e servizi presenterà le proprie soluzioni di mobilità e il portafoglio di servizi basati sulla connettività per automobilisti.

Bosch ConnectedWorldUna app sullo smartphone al posto della chiave dell’auto, una mappa digitale dei parcheggi al posto dell’estenuante ricerca di uno spazio libero in cui lasciare l’automobile e servizi di sharing che consentono alle persone di muoversi senza dover per forza possedere una macchina: la connettività semplifica la vita agli utenti della strada, aumentando la sicurezza, la comodità e riducendo i livelli di stress sulle strade del mondo. Secondo la società di ricerche di mercato Gartner, 250 milioni di veicoli nel mondo saranno connessi entro il 2020. Bosch continua la propria evoluzione come fornitore di servizi di mobilità.

Condivisione di servizi e mobilità multimodale per muoversi in città senza stress:

COUP: Prenota, paga, vai – il servizio di condivisione di scooter elettrici COUP offre un’alternativa semplice al trasporto pubblico, alle auto private o ai taxi. Già attivo a Berlino e Parigi, arriverà nelle vie di Madrid nell’estate 2018. Grazie alla app COUP, gli utenti potranno trovare e prenotare lo scooter elettrico disponibile più vicino con la massima semplicità e partire immediatamente.

moveBW: A luglio 2017 Bosch ha lanciato la fase di test per l’assistente di mobilità multimodale moveBW. Questo servizio utilizza dati in tempo reale per scegliere la strada più veloce per spostarsi in città. Porta i pendolari a destinazione in modo veloce e flessibile, permettendo alle città di gestire la densità del traffico e ai fornitori di mobilità di migliorare la capacità di utilizzo dei loro mezzi di trasporto.

myScotty: Con la app della start-up myScotty, gli utenti sono sempre pronti a muoversi grazie alle varie offerte di mobilità – dai servizi di condivisione di auto, scooter e biciclette ai taxi e al noleggio auto. Gli utenti prenotano e pagano i servizi tramite smartphone. Per utilizzare myScotty, ogni utente verifica periodicamente la propria identità tramite una video chat; la start-up gestisce la registrazione e il processo di verifica con i vari fornitori.

Servizi connessi per una mobilità senza stress

Community-based parking: Bosch, con il suo motore di ricerca di parcheggi community-based parking, cerca al posto dei guidatori lo spazio adatto. I sensori a ultrasuoni del Park Assist System consentono di individuare e misurare gli spazi tra i veicoli parcheggiati durante la marcia. I dati raccolti vengono trasferiti a una mappa digitale dei parcheggi che i guidatori possono utilizzare per essere indirizzati verso le aree libere.

Automated Valet Parking: Grazie al sistema di parcheggio autonomo di Bosch, in futuro le auto si parcheggeranno da sole. I guidatori lasciano il veicolo all’ingresso del parcheggio e impartiscono all’auto il comando di parcheggiarsi da sola utilizzando una app sullo smartphone. L’auto quindi cerca autonomamente un posto libero e parcheggia senza assistenza. Un fattore che consente di trasformare in realtà il parcheggio completamente autonomo è l’infrastruttura di parcheggio intelligente che si collega al software di bordo del veicolo.

Aggiornamenti software over-the-air: Grazie al servizio Bosch di aggiornamenti software over-the-air, i veicoli gestiscono in maniera digitale le visite in officina. Il sistema permette di aggiornare i dati sul veicolo in modo sicuro ed affidabile, allo stesso modo degli smartphone, e offre la possibilità di scaricare funzioni aggiuntive, come la cartina digitale dei parcheggi.

Perfectly Keyless: Bosch pone fine alla fastidiosa ricerca delle chiavi dell’auto con Perfectly Keyless. I guidatori utilizzano lo smartphone per chiudere a chiave e aprire il veicolo e per avviare il motore. Il proprietario dell’autovettura può, inoltre, utilizzare l’app per concedere l’accesso al veicolo ad altri utenti. In questo modo le famiglie, le aziende, i fornitori di servizi di condivisione auto e i gestori di flotte di veicoli possono gestire in modo flessibile chi accede ai veicoli e quando.

Diagnostica predittiva: Durante la normale marcia del veicolo, il servizio di diagnostica predittiva utilizza dati e informazioni dal cloud per analizzare la condizione dei componenti chiave, come batteria, filtro carburante e sistema frenante. Se i dati indicano che un componente si sta usurando, il guidatore ne viene informato tempestivamente e riceve la raccomandazione di recarsi in officina. Questo riduce i guasti e permette di programmare la manutenzione.

Servizio concierge: Grazie al servizio concierge, i guidatori hanno sempre un assistente personale in auto con loro. Li aiuta a trovare l’ufficio postale più vicino, li assiste nelle prenotazioni di ristoranti e concerti e offre consigli su cosa fare in una città sconosciuta. Una volta che i guidatori hanno deciso una destinazione, il servizio invia le informazioni sull’indirizzo direttamente al sistema di navigazione del veicolo.

Secure truck parking: Disponibile in tutta Europa, il servizio di prenotazione secure truck parking di Bosch aiuta i camionisti a trovare un posto adatto e sicuro in cui sostare. Per farlo, Bosch monitora in tempo reale quali parcheggi per camion sono occupati. I fornitori di servizi di logistica e i camionisti possono utilizzare un portale online gratuito, e in futuro anche un’app, per prenotare le aree di parcheggio presenti lungo la strada, in anticipo o durante il viaggio. Il risultato è il miglioramento della programmazione del viaggio e delle soste.

Servizi connessi per una mobilità senza incidenti

Un angelo custode nel cloud dati: Solo in Germania, ogni anno vengono trasmessi circa 2.000 avvisi di veicoli che viaggiano contromano. Tuttavia, molto spesso la comunicazione avviene troppo tardi e un terzo degli incidenti di questo tipo avviene dopo che il guidatore ha già percorso una media di 500 metri. La segnalazione di marcia contromano basata su cloud di Bosch è ideata per trasmettere un messaggio di pericolo nell’arco di circa dieci secondi. L’avviso arriverà non solo al guidatore sulla carreggiata sbagliata, ma anche a tutti gli altri utenti della strada nelle vicinanze.

eCall – il salvavita: A partire da aprile 2018, tutti i veicoli di nuova immatricolazione all’interno dell’UE saranno dotati di chiamata di emergenza automatica. Questa soluzione tecnologica, in breve eCall, chiede aiuto automaticamente in caso di incidente. Si prevede che in questo modo si potranno salvare circa 2.500 vite all’anno. Per la sua soluzione eCall, Bosch offre una gamma completa di servizi attraverso il Bosch Service Center, in aggiunta alle soluzioni telematiche. Nel caso di vetture già immatricolate è disponibile il Retrofit eCall è pensato per essere collegato all’accendisigari del veicolo. La nuova versione, capace di rilevare anche accelerazioni, frenate e curve percorse, fornisce feedback sullo stile di guida direttamente al guidatore, trasferendo i dati sullo smartphone via Bluetooth.

Integrazione smartphone mySPIN: Grazie alla soluzione di integrazione smartphone mySPIN, è possibile avere le mani libere per navigare sullo smartphone, utilizzare i servizi di streaming o un calendario persino mentre si guida un’auto o una moto. Consente una semplice integrazione dello smartphone e delle sue app nel sistema di infotainment del veicolo. In futuro sarà possibile integrare e visualizzare dati del cloud in tempo reale. Questi dati possono avvertire i guidatori di pericoli come un blocco del traffico.

App di guida: Questa app consente ai guidatori di servirsi di comandi vocali e gesti per utilizzare in tutta sicurezza il telefono, la navigazione, i messaggi di testo e le app di musica mentre sono alla guida. Ora che i guidatori non devono più guardare o toccare lo schermo del proprio smartphone per svolgere queste operazioni, possono concentrarsi maggiormente sulla strada. La app di guida offre comodità e intrattenimento superiori per i guidatori il cui veicolo non è dotato di un sistema di infotainment.

Connected Horizon: Il servizio Connected Horizon rende la guida ancora più sicura e comoda. Fornisce dati sul traffico riguardanti ad esempio ingorghi e incidenti, informazioni topografiche, comprese altitudine e curve, e dati sulle infrastrutture, come segnaletica e limiti di velocità – tutto in tempo reale. Questo permette un’anteprima dinamica del percorso e i corrispondenti adeguamenti alla strategia di guida. Il sistema consente ai veicoli di essere previdenti, migliorando così sia la sicurezza sia la comodità.

Mappatura stradale via radar: Le cartine ad alta definizione sono essenziali per la guida autonoma. Utilizzando le informazioni fornite dai sensori radar, Bosch ha sviluppato il servizio di localizzazione di mappatura stradale via radar. Può essere integrato nelle cartine ad alta definizione e aiuta le auto a guida autonoma a determinare con precisione la loro posizione in una data corsia.

Servizi di previsione della condizione stradale: Questo servizio di Bosch migliora la sicurezza sulle strade. La tenuta di un veicolo sulle superfici stradali varia a seconda della stagione e delle condizioni meteorologiche e ciò richiede che i guidatori, o le auto a guida autonoma, modifichino il proprio stile di guida per evitare situazioni critiche. Bosch ha sviluppato il proprio servizio basato su cloud per fornire informazioni sulla condizione delle superfici stradali. Il servizio utilizza i sensori del sistema elettronico di stabilità ESP per determinare se una strada è sdrucciolevole o ha una buona tenuta. Con l’aiuto, per esempio, di dati provenienti dalle stazioni meteorologiche, il servizio calcola i coefficienti di attrito attuali e prevede quelli futuri. Questi dati vengono poi trasmessi in tempo reale ai veicoli connessi tramite cloud.



FotoGallery