Atletica – Campionati italiani assoluti indoor: Donato re del triplo!

Fabrizio Donato Gian Mattia D'Alberto

Campionati Assoluti Indoor: Donato è sempre il re del triplo 16,94 

Fabrizio Donato

LaPresse/Gian Mattia D’Alberto

Duecentotrentotto giorni dopo è sempre Fabrizio Donato. Più forte di tutto: dell’ennesimo infortunio che si è lasciato alle spalle dopo la passata stagione e di una carta d’identità che non potrà mai documentare la forza di un campione davvero senza età. Oggi ai Campionati Italiani Assoluti Indoor di Ancona il bronzo olimpico 2012 del triplo si è concesso solo tre ingressi in pedana: un 16,58 per cominciare, quasi replicato al successivo 16,56 e, infine, un 16,94 che lo ha portato a lambire il fatidico muro dei 17 metri. Ranking internazionali alla mano il 41enne delle Fiamme Gialle in questo momento è il terzo europeo e il decimo al mondo nel 2018. La sua collezione ora conta 23 maglie tricolore e questa è la 15esima in sala (comprese le 3 da lunghista). E gli applausi per il capitano dell’atletica azzurra arrivano da tutta la famiglia oggi presente al completo in tribuna con la moglie Patrizia e le figlie Greta e Viola. Queste le parole di Donato:

 “Questa vittoria ha un sapore speciale perchè torno dopo un grave infortunio che ha rischiato di mettere in bilico la mia carriera. Ho voluto sfidare me stesso e ho scommesso su di me e per fortuna i risultati mi hanno dato ragione anche stavolta. Qui ho tutto quello che la vita mi può dare: il mio salto triplo, la mia famiglia. L’atletica è il mio mondo che mi emoziona, per cui combatto e che mi rende vivo. Finchè avrò energia in corpo continuerò a farlo perchè tutto questo è semplicemente fantastico. Ora voglio partecipare ai Mondiali Indoor, sotto il tetto fin qui me la sono sempre cavata, chissà che combinerò a Birmingham tra due settimane?”

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery