Fed Cup – Sara Errani si riprende la maglia azzurra: “io chioccia delle giovani? Ecco cosa dico. E su coach Lozano…”

LaPresse/Spada

Dopo il successo su Arruabarrena nel secondo incontro di Fed Cup contro la Spagna, Sara Errani ha elogiato la ritrovata collaborazione con coach Lozano e il suo ruolo di ‘chioccia’

Il weekend di Fed Cup ha riservato all’Italia un avversario davvero ostico, la Spagna che nonostante sia orfana di Garbine Muguruza, resta comunque una formazione complicata da affrontare. Fortunatamente per l’Italia, la giocatrice di punta della formazione di Tathiana Garbin, Sara Errani sembra essere arrivata a Chieti concentrata e decisa a guidare l’Italia alla vittoria. Dopo il ko di Paolini contro Suarez Navarro, proprio la n°1 azzurra ha risposto al successo della miglior giocatrice spagnola, rifilando ad Arruabarrena un doppio 6-1. Al termine del match ‘Sarita’ si è espressa così sulla ritrovata collaborazione con coach Lozano e sulla vittoria:

sono veramente soddisfatta del mio match, soprattutto perché sono riuscita ad esprimermi su buoni livelli con continuità, proprio come in allenamento, senza farmi condizionare dall’importanza della posta in palio. In questi giorni mi sento davvero bene fisicamente e ho potuto allenarmi in modo proficuo per tutta la settimana. Del resto, in questa stagione mi sono ripromessa di non pormi obiettivi di classifica, ma solo quello di ritrovare il mio tennis e le giuste motivazioni. Poi sapete quanto ci tenga a vestire la maglia della Nazionale, mi piace pure il ruolo di ‘chioccia’ e mettere la mia esperienza a disposizione delle compagne più giovani, che fra l’altro sono eccezionali come atteggiamento e sempre disponibili ad imparare. È stato importante aver ritrovato al mio fianco coach Lozano, certo, ma per me è stato positivo anche lo scorso anno: il cambiamento mi ha fatto crescere sotto tanti aspetti e quindi non rinnego quella che era stata la mia scelta”.



FotoGallery