Ciclismo – Vincenzo Nibali tra virus intestinali e programmi da… rivisitare? “Ecco quale sarà il prossimo appuntamento”

Nibali LaPresse/Marco Alpozzi

Vincenzo Nibali non cambierà il suo programma dopo il forfait alla Vuelta a San Juan a causa di un fastidioso virus intestinale

Tremendo colpo di sfortuna per Vincenzo Nibali a poche ore dall’esordio stagionale: lo Squalo dello Stretto è stato costretto a dare forfait alla Vuelta a San Juan a causa di un virus intestinale, febbre a 38 e mezzo, vomito e dissenteria. Il capitano della Bahrain Merida sta già meglio e, ai microfoni della Gazzetta dello Sport, ha raccontato le sue sensazioni dopo questa pesante rinuncia:

“sono cose che possono capitare, c’è un po’ questo virus che aleggia nel gruppo e ieri verso mezzogiorno qua in Argentina ho iniziato ad avere spasmi, si è alzata la febbre, un po’ di vomito e non sono riuscito a prendere il via, la febbre e era a 38 e mezzo e non riuscivo a fare più niente. Oggi meglio, ho mangiato pure qualcosa ieri sera, sto riprendendo un po’ alla volta, ieri pesantezza muscolare impressionante, ma è una cosa che dura quasi un giorno, la sfortuna è che è capitato poco prima della gara, fosse successo qualche ora prima avrei preso il via soffrendo, pedalando un po’ e portando al termine questa gara importante per la stagione”.

Vincenzo Nibali si è poi focalizzato sul futuro e sul rest del programma:

“cercheremo di recuperare, il prossimo appuntamento sarà il Tour of Oman, il programma non cambia, questa sfortuna può capitare, mio fratello è stato male e poi ieri ha corso, Padun si è sentito male durante la gara e si è ritirato. Torno qualche giorno in Europa perchè poi inizieranno i prossimi appuntamenti”. 

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery