Tennis – Murray, l’infortunio e quella nostalgia del campo: “preferirei non essere mai stato n°1 ma poter ritornare a giocare”

LaPresse/Reuters

In una simpatica sessione di QeA con i suoi fan di Twitter, Andy Murray ha fatto il punto della situazione sulla riabilitazione dall’infortunio all’anca

Tornato a casa da Melbourne, purtroppo non per essere stato eliminato dagli Australian Open ma per essere finito sotto i ferri a causa di un’operazione all’anca, Andy Murray si è intrattenuto con i suoi fan di Twitter per un’interessante sessione di domande e risoste all’hashtag #AskAndy. Il tennista scozzese ha raccontato che la sua riabilitazione sta procedendo: “veramente bene… di gran lunga meglio rispetto alle mie aspettative. Mi vedrete molto presto in campo“, anche se forse sarà costretto a saltare, precauzionalmente, la stagione sulla terra rossa: “mi hanno sempre detto che ero inutile sulla terra…“. Molto triste invece la risposta data in merito al riposo forzato che lo ha costretto ad essere un semplice spettatore dei colleghi:

“posso dirvi qui sul divano mentre gli Australian Open sono in corso che ridarei indietro il numero uno solo per tornare a giocare. Ora la passione che ho è molto più grande”.



FotoGallery