Roger Federer spiazza tutti: “spero i miei figli non diventino dei tennisti, ecco perchè”

LaPresse/Reuters

Intervistato dopo l’ultimo successo ottenuto negli Australian Open, Roger Federer ha commentato la possibilità che i suoi figli seguano le sue orme

Quanto è difficile essere i figli di uno sportivo? Tanto, specie se si è ‘costretti’ a seguire le stesse orme del padre, o della madre. Paragoni e aspettative possono essere fin troppo pesanti fin dalla tenera età, se poi si è i figli di Roger Federer la situazione rischia di farsi davvero insostenibile. Per questo motivo (e tanti altri) lo stesso Federer si è augurato che i suoi figli non seguano le sue orme:

“spero che non seguano i miei passi perché non abbiamo bisogno di altri 25 anni nel circuito. Sono un genitore che sostiene. Non posso dire in che direzione andranno, se nello sport o in finanza o nel mondo del business. Penso sia fantastico che facciano sport fin da una giovane età, stringi tante amicizie e conosci te stesso meglio. È salutare. Ti muovi, stai fuori. Poi la sconfitta o la vittoria vengono un po’ più in là. Sono contento che tutti loro giochino a tennis perché anche i nostri amici hanno figli che giocano. Altrimenti uno starebbe da solo”.

FotoGallery