Rissa Bologna-Trento, scazzottata da MMA sul parquet con Gentile protagonista: pioggia di squalifiche pesantissime! [VIDEO]

Dopo la rissa fra Virtus Bologna e Dolomiti Energia Trento, che ha visto coinvolti Alessandro Gentile e Gutierrez Cardena, sono arrivate le pesantissime squalifiche

Incredibile quanto accaduto ieri pomeriggio durante la sfida del PalaDozza di Bologna. Durante la sfida fra i padroni di casa della Virtus Bologna e gli ospiti della Dolomiti Energia Trento si è accesa una clamorosa rissa. Nel tentativo di recuperare un pallone vagante in area, si è creato un parapiglia che ha coinvolto diversi giocatori, intenti non solo a mettere per primi le mani sul pallone, ma anche ad impedire (con ogni mezzo) agli avversari di fare lo stesso. Qualche contatto oltre il limite ha infuocato gli animi: ad avere la peggio è stato Stefano Gentile, raggiunto da un paio di colpi dello scatenato Cardenas. Episodio che ha fatto imbestialire il fratello, Alessandro Gentile, che contrariamente al suo cognome ha preferito usare le maniere forti. Una vera e propria scazzottata, fermata da compagni, avversari, arbitri e membri della panchina. Nella giornata di oggi è arrivata la più che ovvia squalifica.

Di seguito i provvedimenti disciplinari:

JORGE IVAN GUTIERREZ CARDENAS (Atleta DOLOMITI ENERGIA TRENTO). Squalifica per 2 gare perchè durante un tentativo di recuperare il pallone che coinvolgeva diversi giocatori colpiva con un pugno un tesserato avversario.
DOMINIQUE LEONDRAS SUTTON (Atleta DOLOMITI ENERGIA TRENTO). Squalifica per 1 gara perché a seguito di una rissa oltrepassava l’area della panchina. Fatto che non degenerava per il pronto intervento dei dirigenti presenti. Sostituita con ammenda di Euro 3.000,00.
ALESSANDRO GENTILE (Atleta SEGAFREDO BOLOGNA). Squalifica per 3 gare perché, a seguito dell’atto di violenza commesso da un atleta avversario nei confronti di un compagno di squadra, colpiva con un pugno il predetto avversario. Inoltre il Gentile continuava a minacciare e a cercare di entrare in contatto con l’avversario, agitando il pugno nei suoi confronti, fatto che non degenerava per l’intervento, non agevole, da parte degli altri giocatori.

LEGGI ANCHE >>> Basket – Rissa Bologna-Trento, duro sfogo di Alessandro Gentile sui social: “niente giustifica la mia reazione, ma chi ha fratelli può capirmi”

FotoGallery