Vincenzo Nibali ko in Argentina: cambia il programma dello Squalo? Slongo svela: “è inutile restare qui”

vincenzo nibali LaPresse/ Fabio Ferrari

Paolo Slongo e il virus intestinale che ha costretto Vincenzo Nibali al forfait alla Vuelta a San Juan

Paolo SlongoIeri la notizia arrivata come una doccia gelida per tutti gli appassionati italiani del ciclismo: Vincenzo Nibali è stato costretto al forfait alla Vuelta a San Juan, proprio all’esordio stagionale. Lo Squalo dello Stretto è stato colpito da un fastidiosissimo virus intestinale che gli ha provocato dissenteria e febbre alta, costringendo il messinese a rinunciare alla corsa. Adesso Nibali dovrà, probabilmente, rivisitare il suo programma e, al contrario di quanto emerso ieri dalle prime notizie, tornerà in Italia per recuperare al meglio. A confermare questa ipotesi anche Paolo Slongo, allenatore dello Squalo:

“È quasi scontato che tornerà a casa prima possibile: è inutile restare qui, anche solo per allenarsi al caldo”.

Nibali, che sarebbe dovuto tornare in bici, dopo la Vuelta a San Juan, il 13 febbraio per il Tour of Oman, adesso potrebbe decidere di partecipare al Dubai Tour, al via il 6 febbraio.



FotoGallery