Novak Djokovic, il gomito ancora non è guarito: “infortunio? Succede tutto per un motivo. Ecco quando è iniziato”

LaPresse/Reuters

A pochi giorni dall’inizio degli Australian Open, Novak Djokovic ha parlato del suo infortunio al gomito e di quando ha avvertito dolore per la prima volta

Il forfait di Abu Dhabi aveva messo paura a tutti i fan, ma per fortuna, Novak Djokovic agli Australian Open ci sarà. A pochi giorni dall’inizio ufficiale del primo Slam dell’anno, il campione serbo ha rivelato diversi dettagli sull’infortunio al gomito, che lo ha tenuto fermo da Wimbledon fino ai primi giorni del nuovo anno. Ai microfoni dell’ Herald Sun, Djokovic ha rivelato che il suo gomito:

“non è ancora guarito al 100%, ma è a un livello sufficiente per poter competere, e va sempre meglio ogni giorno. Dopo sei mesi senza competizioni, non sai mai come reagirà. È iniziato due anni fa all’Australian Open 2016. A quel tempo non era messo così male, e sono riuscito a giocarci sopra, cosa che ho fatto per un anno e mezzo. Ho deciso di non parlarne perché non voglio discutere di infortuni, né aggrapparmi a scuse mettendo in secondo piano il lavoro degli altri giocatori che vincono partite. Non è stato piacevole, peggiorava man mano, ma non sono l’unico. Ogni atleta in questo pianeta deve fronteggiare gli infortuni e non ho rimpianti. Tutto nella vita succede per un motivo. Mia moglie a settembre ha partorito il nostro secondo figlio, ho potuto stare con lei e coi nostri bambini, trascorrendo cinque mesi senza separarci. Queste sono le cose belle della vita. Ovviamente mi è mancato il tennis. Non avevo mai saltato uno Slam, quindi è stato strano, ma allo stesso tempo fantastico”.



FotoGallery