NBA All-Star Game 2018 – La stoccata di Porzingis: “meritavo di essere titolare, gli altri giocatori sanno che…”

Porzingis ha commentato la sua esclusione dai titolari dell’NBA All-Star Game, avvenuta per ‘colpa’ dei fan, nonostante il giudizio degli altri giocatori

Solo 5 posti per Conference, in mezzo ad un mare di talento, il brutto dell’All-Star Game è forse questo. Qualcuno resterà escluso dalle scelte dei due capitani, LeBron James e Steph Curry, restando inevitabilmente deluso. Il primo a mostrare la sua insofferenza è stato Kristaps Porzingis, talentuoso lungo dei Knicks, escluso per una manciata di voti dai titolari per l’NBA All-Star Game 2018. I fan e i giornalisti gli hanno preferito Embiid, ma il voto degli altri giocatori lo ha premiato come terzo lungo (quindi titolare) di tutto l’Est. Esclusione che lascia l’amaro in bocca a Porzingis che però si ‘consola’ spiegando che gli altri giocatori, ovvero compagni e avversari che hanno avuto a che fare con lui sul parquet, ne hanno premiato il talento:

“gli altri giocatori lo sanno, questo è tutto quello che dirò. […] Ognuno ha la propria opinione. I fans sono una cosa, i media e i giocatori un’altra. È quello che è. Da parte mia avrei sicuramente potuto fare molto meglio alcune cose. All’All-Star Game come riserva? Vedremo, lo spero. Credo di meritarmelo. Tutto quello che devo fare è continuare a giocare bene e vincere le partite, i risultati poi parleranno da sé”.  



FotoGallery