MotoGp, Ezpeleta non si nasconde – Le risposte alle critiche e il particolare invito ai colleghi di Valentino Rossi: “dicono che lo prediligo? Hanno ragione!”

Lapresse/Simone Rosa

Carmelo Ezpeleta senza peli sulla lingua: quanti elogi per Valentino Rossi

Carmelo Ezpeleta è pronto per una nuova appassionante stagione a due ruote. Manca infatti ormai sempre meno per poter vedere nuovamente i campioni della MotoGp e delle categorie minori, sfidarsi in pista per il Motomondiale 2018. In attesa della prima gara di marzo, a fine gennaio assaporeremo un piccolo assaggio con i test di Sepang. Intervistato dai colleghi spagnoli di Marca, Ezpeleta si è focalizzato sulla figura di Valentino Rossi, di cui in tanti parlano per quello che si prospetta essere un suo imminente ritiro. Il Ceo della Dorna ha espresso la sua idea senza nascondersi, invitando i colleghi del Dottore ad ammirarlo così come fa lui:

“Ha giocato un ruolo fondamentale nello sviluppo del campionato, è stato qui più a lungo di chiunque altro, dico sempre che la cosa più importante è che è un pilota eccezionale, ama quello che fa e la stessa cosa succede con il mio lavoro. Gli piace essere qui ed è competitivo, è qui perché la sua squadra pensa che sia appropriato e perché anche lui si sente così, quando arriva il giorno in cui penserà di averne abbastanza, allora penseremo a cosa può fare qui. La gente dice che prediligo molto Valentino. E io dico che ovviamente è così. Non dal punto di vista sportivo. In pista viene trattato allo stesso modo degli altri. Quando si è penalizzati, è penalizzato come qualsiasi altro pilota, cosa che è accaduta a Sepang 2015. Fortunatamente, Dorna non ha nulla a che fare con quella punizione. Dal punto di vista dell’organizzatore del campionato, se c’è una persona cui devo dare grazie è Valentino. Anche i suoi rivali più acerrimi devono riconoscere che Valentino è speciale”.

FotoGallery