Milan, la marcia indietro del fondo Highbridge: così è cambiata la proposta di rifinanziamento

Fassone, Mirabelli e Han Li LaPresse/Alfredo Falcone

Marcia indietro (parziale) del fondo Highbridge, così la proposta di rifinanziamento del fondo spiazza il Milan

Ufficio Stampa AC Milan/Buzzi –

Non sarà il fondo Highbridge a rifinanziare il debito che il Milan ha con il fondo Elliott. Dopo l’eslusiva firmata tra le parti l’accordo sembrava a un passo, ma – come riporta il Corriere della Sera –  il fondo londinese ha modificato la proposta a Fassone: Highbridge è disposto a finanziare il Milan per circa 270 milioni e non con i 400 della proposta iniziale. Una condizione che non sa bene ai rossoneri, costretti così ad ricercare un’altra banca o fondo che li affianchi nell’operazione. Ecco spiegato dunque il motivo per il quale in via Aldo Rossi si valutano anche altre alternative rispetto al fondo Highbridge.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery