L’impero dorato di Valentino Rossi, dalla gelateria di Tavullia alla Vr46 Accademy: i conti del pesarese mai in rosso

LaPresse/EFE

Valentino Rossi e quell’impero creato grazie al suo personaggio, l’amore dei tifosi si è trasformato per il pesarese e per il suo Paese in una miniera d’oro

Un impero vero e proprio quello costruito da Valentino Rossi nel corso della sua carriera che si fonda sulla forza di un personaggio amatissimo dai tifosi. Un fenomeno così travolgente che ha reso la città del pilota della Yamaha una meta da vedere almeno una volta nella vita. Come La Mecca per i mussulmani, Tavullia infatti rappresenta il paese icona per tutti gli appassionati di MotoGp. Lo stesso sindaco del comune del motociclista, Francesca Paolucci, ha dato merito a Valentino Rossi del successo della città pesarese. Il primo cittadino si è soffermato in particolar modo sul cartello del comune con la scritta Tavullia che segna l’ingresso al paese. I turisti in visita nel luogo di nascita del loro mito segnano il loro passaggio firmandolo o attaccandoci degli adesivi.

Quel cartello è ormai diventato un simbolo – ha detto il sindaco che è una grande tifosa di Rossi –  i tavulliesi sono orgogliosi di Vale perchè lui cu ha fatto conoscere nel mondo prima eravamo semplicemente un comune come ce ne sono tanti in Italia. Ma a forza di citarlo e id metterlo sul casco, anche Tavullia è entrata a far pare del mito di Rossi.

A Tavullia sorge anche la gelateria, bar, bottega e osteria di Valentino Rossi. Un luogo di ritrovo non solo per i cittadini, ma anche per coloro che in gita turistica al paese di Rossi vogliono magari vedere la gara dal luogo che ha dato i natali al loro idolo sportivo.

E non c’è un posto dal quale non di veda la tv – racconta Stefano Musco – ne abbiamo dieci, oltre a due maxi schermi la gente viene da lontano anche solo per il piacere di seguire la gara ai tavoli perchè da qui tutto a più gusto.

La vera fonte di ricchezza per Valentino Rossi e per molti tavulliesi però è l’impero che il motociclista ha costruito intorno a Tavullia e che dà lavoro a ben 70 persone. Stiamo parlando dell’impresa che ha sede tra Fano e Rimini, la Vr46. Ne parla tra le pagine del Corriere dello Sport l’amministratore delegato Alberto Tebaldi che presenta il marchio ‘Valentino Rossi’.

Siamo stati precursori. Oggi lo fanno anche Manchester United e Juventus. Chi ha brand importanti se li faceva produrre dagli specialisti del settore, ma noi abbiamo sterzato: volevamo cambiare delle cose in questo mondo. Gli sportivi comunicano attraverso il merchandising e Rossi voleva tenere alta la qualità dei materiali, nel 2009 è stata la linea griffata VR46, dal 2011 produciamo anche per gli altri, l’abbiamo fatto persino per Honda oltre che per Ktm, Ducati, Lamborghini. E naturalmente per la Yamaha, il nostro ufficio creativo è di alto livello perciò ciò che esce da qui copre l’area dei fan, anche il life-style. Le vendite le gestiamo noi, sia nei vari circuiti che tramite e-commerce. Inoltre a Tavullia abbiamo un piccolo store nel cuore del paese.

A completare l’impero di Valentino Rossi c’è poi la Vr46 Riders Accademy in cui si sono formati piloti del calibro di Franco Morbidelli.

Valentino ha sempre avuto un suo metodo di allenamento e dare una mano alla crescita di nuovi piloti lo esalta e lo mantiene giovane. – ha continuato Alberto Tebaldi – Li aiuta sia sulle questioni tecniche che a gestire le emozioni: la linea che passa fra professionalità e divertimento è sottile, ma Vale è un maestro in questo.

Secondo la rivista Forbes, Valentino Rossi grazie a tutte le attività avviate ha incassato negli anni dopo l’esordio in MotoGp, circa 370milioni di euro. Il conto in banca del motociclista però aumenterà ancora. Le sue aziende risultano tutte in crescita. Nel 2015 perfino la Juventus ha chiesto aiuto ai marchi di Vale per la fornitura di fashion merchandising. L’impero di Valentino Rossi è in espansione ed ha un’influenza potentissima sul motociclismo mondiale. Il Corriere dello Sport ipotizza infine che quando il pesarese deciderà di mettere un punto alla sua carriera potrà anche contare su un posto in Dorna accanto al suo estimatore Ezpeleta.

FotoGallery