Gattuso, stoccata a Montella: “i giocatori non rendevano. Ora il Milan corre ed è un gruppo”

LaPresse/Spada

L’allenatore del Milan Gattuso non risparmia una stoccata alla gestione Montella: “i giocatori non rendevano. Ora la squadra corre ed è un gruppo

LaPresse/Spada

Tre punti in rimonta come mai accaduto prima in questa stagione e la sensazione di un gruppo che si compatta sempre più partita dopo partita: la cura Gattuso sembra dare i primi benefici al Milan. Guai a parlare di guarigione totale, ma sicuramente l’inizio di 2018 è stato incoraggiante per i rossoneri che hanno conquistato due vittorie consecutive in campionato contro Crotone e Cagliari. A fare il punto sul momento del Milan e sul suo futuro personale ci sono le parole rilasciate da Rino Gattuso a Radio Anch’io lo Sport, trasmissione di Radio Rai:

Sul futuro personale

“In questo momento alleno la squadra in cui ho giocato tanto e vinto tanto. Sono orgoglioso di essere qui, spero di rimanere. I risultati sono importanti. Nella mia vita non ho mai fatto calcoli, per ora mi godo il momento. Spero di restare qui perchè mi sento a casa. Oggi il problema non è il mio futuro ma portare il Milan nelle posizioni più alte della classifica e riuscire a trovare solidità di squadra, poi vediamo”

Sul mercato e la condizione fisica

“Il Milan rimane così, sono arrivati 10-11 giocatori in estate e parecchi di loro non si sono espressi per i valori che hanno, questa squadra può fare molto di più per cui non arriverà nessuno. Dobbiamo continuare a pensare partita dopo partita, a livello fisico e mentale stiamo crescendo ma è il lavoro che ci porta a migliorare. Dobbiamo continuare a migliorare, con grande spirito, grande voglia, poi vedremo dove arriveremo. Ma devo dire grazie ai ragazzi, mi hanno dato da subito grandissima disponibilità, grande voglia, i meriti sono tutti loro. Giocatore simbolo? In questo momento non c’è un solo giocatore. Il gruppo si è messo a disposizione, c’è stata grande disponibilità da parte di tutti. Questa è una cosa molto importante”.

Sulla Lazio

“Io penso solo al Milan, non posso dare giudizi sugli altri. Posso solo dire che sono sorpreso da come gioca la Lazio, sta facendo un campionato incredibile. Esprime un grande gioco ed è allenata da un bravo allenatore. Sono preoccupato per la prossima partita. “Affronteremo una squadra molto forte, ci dirà quanto valiamo e cosa possiamo fare. Ci diranno tanto le due partite di campionato e Coppa Italia”.

FotoGallery