F1, Ricciardo e quel retroscena che conferma la sua passione per Valentino Rossi: “da piccolo collezionavo i modellini delle sue moto”

LaPresse/Photo4

Daniel Ricciardo ha svelato che da piccolo amava collezionare i modellini delle moto di Valentino Rossi e i tappi di sughero

LaPresse/Photo4

Ha paura di squali e ragni, ama i film strappalacrime e da piccolo adorava collezionare i modellini delle moto di Valentino Rossi. Daniel Ricciardo è un personaggio tutto da scoprire, uno di quei piloti che non smettono mai di sorprendere. Il driver australiano si è concesso ad una curiosa intervista al sito della Formula 1, svelando alcuni particolari della sua vita:

“Mi piace ascoltare la musica dal vivo, vado spesso ai concerti e devo ammettere che sono molto bravo a ‘fingere’ di suonare la chitarra. Tra i film, invece, mi piace tanto ‘Colpa delle Stelle’, l’ho visto in aereo in viaggio per il Brasile e ho pianto. Ho paura di serpenti, squali e ragni, i miei professori a scuola dicevano che parlavo troppo”.

Per quanto riguarda le proprie collezioni private, Daniel Ricciardo ha sorpreso tutti svelando di collezionare oggetti particolari:

“Collezionavo modellini di moto di Valentino Rossi e quando ero bambino raccoglievo tappi di sughero ovunque. Ancora non so perché lo facevo, era strano. La cosa peggiore dell’essere famose sono le richieste. Troppe persone hanno il tuo indirizzo e-mail. Infine, credo che tutti nella vita dovrebbero provare il paracadutismo, è una sensazione strana, unica nel suo genere. Se potessi invitare tre persone a cena inviterei uno tra Adam Sandler e Will Farrell, una bella ragazza come Sophia Bush e un musicista fantastico come Bob Dylan”.



FotoGallery