Dakar 2018, tutta la soddisfazione di Sainz: “giusto che abbia vinto la Peugeot, ma che rischi…”

LaPresse/REUTERS

Carlos Sainz esprime la propria felicità per la vittoria alla Dakar 2018, un successo arrivato anche con un pizzico di fortuna

Una vittoria attesa otto anni, un successo voluto e meritato tutto di Carlos Sainz, capace di vincere la Dakar 2018. Il pilota spagnolo amministra la quattordicesima e ultima tappa, giungendo al traguardo in quattordicesima posizione, utile comunque per tenere a distanza la Toyota di Al Attiyah. Un risultato che chiude come meglio non potrebbe l’esperienza della Peugeot nel rally raid più famoso del mondo, vista la decisione della Casa francese di non proseguire in questa avventura negli anni a venire.

“Qui vinsi l’ultimo Mondiale Rally nel 2004, quindi sembra proprio che l’Argentina e Córdoba siano un posto speciale per me” le parole di Sainz riportate da Motorsport.com. “Abbiamo visto che ogni giorno succedeva qualcosa, per cui la gara si faceva assai dura fra tutte le sorprese e trappole che si presentavano. Fino ad un certo punto abbiamo spinto, poi è venuto il momento di gestire e non è facile tenere un buon passo quando si ha così tanto vantaggio. Si rischia di perdere la concentrazione e di commettere errori quando vai piano, mentre se spingi devi stare più attento. Bisogna essere fortunati, ma abbiamo rischiato anche noi come il giorno in cui si è rotta la cinghia dell’alternatore. In una gara di due settimane così dura è indubbio che serva anche fortuna, ma quando vinci con questo vantaggio vuol dire che hai lavorato molto bene. Dopo tutto il lavoro che abbiamo fatto con questa macchina negli ultimi quattro anni penso sia giusto che abbia vinto la Peugeot. Sono stati fantastici e abbiamo creato un’auto vincente, per cui ringrazio tutti quelli che hanno dato una mano in questo tempo”.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery