Dakar 2018, che rischio per Sainz nella 12ª tappa: lo spagnolo al traguardo con… il cambio rotto

LaPresse/EFE

Carlos Sainz ha dovuto completare gli ultimi km della dodicesima tappa con il cambio danneggiato, inconveniente che tuttavia non gli ha fatto perdere molto terreno dagli inseguitori

Un rischio di non poco conto, un inconveniente che avrebbe potuto mettere a repentaglio la vittoria della Dakar 2018. Carlos Sainz ha completato la dodicesima tappa con il cambio rotto, dovendo affrontare gli ultimi km del percorso da Chilecito a San Juan in terza marcia, a causa di un guasto meccanico apparso sulla sua Peugeot 3008DKR Maxi.

“Ho iniziato la seconda parte della tappa e si è rotto il cambio della mia macchina. Ho dovuto fare gli ultimi 15 chilometri in terza marcia” le parole di Sainz a Motorsport.com. “La tensione era alta, come potete immaginare. La vettura ha iniziato a fare rumori strani, poi, quando dovevo inserire la quarta e la quinta marcia non riuscivo, la marcia continuava a saltare. Allora ho deciso di portare a termine la tappa in terza. Sembrava che la vettura andasse bene e abbiamo proseguito così sino al traguardo di oggi. C’è un giorno in meno di gara e ho ancora 45 minuti di vantaggio. Sono soddisfatto e penso che siamo riusciti a ovviare bene a questo problema meccanico”.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery