Ciclismo – Sogni e certezze per Elia Viviani: “al Giro voglio vincere la maglia ciclamino”

elia viviani

Elia Viviani vuole essere protagonista con la Quick Step Floors e punta alla conquista della Maglia Ciclamino del Giro D’Italia

Elia Viviani

Credits: Quick Step Floors

Elia Viviani ieri ha regalato il primo successo della stagione all’Italia. Il velocista della Quick Step Floors ha trionfato meritatamente al Tour Down Under, la mini corsa che ha aperto la stagione WorldTour. Il corridore però non è riuscito ad entrare nella volata finale della frazione odierna a causa del caldo e delle fortissime temperature. La quarta tappa è stata vinta egregiamente da Peter Sagan della Bora Hansgrohe ed è diventato il nuovo leader della classifica. Elia Viviani è un corridore molto abile e si adegua molto alle volate di gruppo che a quelle a ranghi poco compatti. Il ciclista della Quick Step Floors ha raccontato a quali corridori si ispira, come riportato dalla Gazzetta dello Sport:

“prima non avevo un treno, quindi m’ispiravo a McEwen, un mago a saltare da una ruota all’altra. Qui in Quick Step è diverso perché finalmente ho un treno ed è questo che mi ha motivato nel difficile cambio di maglia. Ora guardo a due incredibili maestri, Cipollini e Petacchi, che con l’aiuto dei loro treni hanno fatto la storia. Volate lineari, pulite, corrette. Che hanno segnato un’epoca”.

Elia Viviani ha svelato le corse che farà dopo il Tour Down Under e soprattutto le ambizioni per il Giro d’Italia:

“Cadel Evans Race, Dubai, una settimana di relax a casa, Abu Dhabi, poi probabile la Parigi-Nizza, Sanremo e Gand. Stacco una settimana, altura sull’Etna per preparare il Giro. Vincere una tappa? Non mi basta. Strizzo l’occhio alla maglia ciclamino”.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...


FotoGallery