Caso Schwazer – Condannati tre medici FIDAL: ecco le accuse a loro carico

LaPresse/Vincenzo Livieri

Tre pesantissime condanne per i medici FIDAL, in relazione al caso Schwazer: ecco le accuse

Continua a far discutere il caso Schwazer! A distanza di 6 anni dall’annunciata positività dell’atleta italiano, arriva un pesante colpo per tre medici FIDAL. Pierluigi Giorella e Giuseppe Fischetto sono stati condannati dal giudice Carla Scheidle del Tribunale di Bolzano, rispettivamente a due anni di reclusione e ad una multa di 10.000 euro ciascuno. I due medici FIDAL sono stati inoltre interdetti dalla pratica di professione medica per due anni e inibiti da incarichi direttivi al Coni e in società sportive. Per quanto riguarda il terzo medico, Rita Bottiglieri, la condanna è di 9 mesi di reclusione e 4000 euro di multa, inoltre anche lei è stata inibita da incarichi direttivi al Coni e in società sportive. I tre medici FIDAL sono stati accusati di essere a conoscenza della positività di Schwazer di non aver denunciato i fatti. Infine la Wada dovrà ricevere un risarcimento di 15.000 euro complessivi che saranno divisi tra i tre medici: 6mila euro a testa per Fiorella e Fischetto, 3mila per Bottiglieri. I medici FIDAL inoltre dovranno anche risarcire le spese legali sostenute dalla Wada.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery