Biathlon, le parole delle atlete azzurre dopo la sprint di 7.5 km di Anterselva

Si è svolta la gara di inizio della tre giorni di biathlon ad Anterselva. La sprint 7,5km femminile è stata vinta da Tiril Eckhoff con il tempo di 21:05.3 e zero errori al tiro. Sul podio hanno sventolato le bandiere di Norvegia, Germania e Repubblica Ceca con la norvegese che ha preceduto sul podio Laura Dahlmeier e Veronika Vitkova rispettivamente di 12 e 20.6 secondi. In gara anche cinque azzurre, con Dorothea Wierer che si conferma la migliore e si piazza al settimo posto. Le parole delle azzurre dopo la gara di apertura della 4 giorni ad Anterselva.

Dorothea Wierer: “Buona prestazione, peccato per l’errore. Le gambe non girano ancora come dovrebbero ma avevo una sensazione migliore rispetto alle altre gare, sono certa che la condizione salirà. Correre nella tappa di casa è sempre più difficile perché c’è più pressione. Ho dato tutto, ma non si può sbagliare niente al tiro se si vuole puntare ai primi 3 posti. Comunque non pensavo al podio ma solo a fare bene“.

Nicole Gontier: “Ho sognato per un attimo ma ho fatto due errori di troppo, devo migliorare dalla posizione in piedi perché non ho ancora il ritmo ma arriverà sicuramente. Penso a gara per gara, l’inseguimento sarà un bell’esercizio e sono contenta di parteciparvi“.

Lisa Vittozzi: “Oggi non mi sentivo molto bene, soprattutto al poligono, dovrò azzerare tutto e ricominciare. Bellissimo l’incitamento dei tifosi che sono sempre presenti ad Anterselva. I primi errori mi hanno destabilizzato e cercherò di fare meglio la prossima volta. Tre sbagli non sono da me“.

Federica Sanfilippo: “Gara durissima, forse ho commesso un errore di troppo però c’è qualche segnale positivo. Cercherò di migliorarmi nella pursuit“.

Alexia Runggaldier: “Era importante uscire dal poligono con uno 0 e ci sono riuscita. Sapevo che sugli sci avrei sofferto, adesso guardiamo a sabato sperando di continuare a sparare bene”.



FotoGallery