Australian Open – Il sogno Fognini si spegne agli ottavi: l’azzurro ko contro Berdych

LaPresse/Alfredo Falcone

Fabio Fognini si ferma agli ottavi di finale degli Australian Open: l’azzurro sconfitto da Tomas Berdych dopo 3 set

Come nel 2014, il cammino di Fabio Fognini agli Australian Open si ferma agli ottavi di finale. Il tennista azzurro bissa la sua miglior prova, ma non riesce a migliorarla. Di fronte un avversario complicato, il n°20 al mondo, Tomas Berdych. L’incontro di Fognini non inizia nel migliore dei modi, un secco 1-6 al primo set pone l’incontro del tennista di Arma di Taggia in salita. Meglio i due set successivi, conclusi però con un doppio 4-6. A fine gara, Fognini ha ammesso di avere qualche rimpianto:

“rimpianti? Sì, ce ne sono. Penso di aver giocato bene. Peccato per quella partenza un po’ cosi, il primo set mi è sfuggito via in un niente e contro un avversario che sul cemento gioca così bene poi diventa ancora più difficile. Nel secondo e terzo set quando andavo in lotta tenevo. Il mio errore è stato cedere il turno di battuta non appena lo riagganciavo, avrei dovuto mettergli più pressione. Invece è sempre stato avanti nel punteggio. Ecco questo è il mio rimpianto. Comunque Berdych nei momenti importanti ha giocato meglio, nulla da dire”.



FotoGallery