Atletica – Hustopece: Tamberi si ferma sui 2,25, secondo posto per Alessia Trost all’esordio stagionale

LaPresse/PA

Esordio per Tamberi e Trost: ad Hustopece gli azzurri rompono il ghiaccio

Un 2,25 per Gianmarco Tamberi e 1,90 per Alessia Trost. Inizia così la stagione indoor dei due azzurri del salto in alto che hanno rotto il ghiaccio questa sera a Hustopece, in Repubblica Ceca. Gimbo, un anno e un giorno dopo la seconda operazione al piede di stacco, e sulla stessa pedana dove nel 2016 saltò il record italiano al coperto di 2,38, è settimo, Alessia seconda: rientrati da poco da uno stage di allenamento a Potchefstoom, in Sudafrica, gli azzurri sono entrambi alla ricerca di solidità tecnica. Nella riunione dedicata esclusivamente all’alto, in cui gli atleti saltano a ritmo di musica, Tamberi supera 2,10 – 2,15 – 2,20 alla prima prova, compiendo il primo errore a 2,25. A 2,28 va incontro a tre errori, ma la misura sembra già alla portata. Vince Danil Lysenko con 2,37 (PB indoor). Trost scivola senza incertezze tra le misure di 1,75 – 1,80 – 1,84 – 1,87 – 1,90 ma non va oltre 1,93, la misura della vittoria per Levern Spencer, sesta ai Giochi di Rio proprio alle spalle dell’azzurra. Fra otto giorni dovrebbe tornare a testarsi a Karlsruhe (Germania), prima di gareggiare a Banska Bystrica (Slovacchia) e agli Assoluti di Ancona.



FotoGallery