Zenga: “Crotone è una grande. Mi sembra di essere tornato a Catania”

Zenga LaPresse/Francesco Mazzitello

Walter Zenga esalta la scelta di accettare la panchina del Crotone: “mi sembra di essere tornato a Catania”

Zenga

LaPresse/Francesco Mazzitello

E’ tornato l’Uomo Ragno e Crotone sorride. Alla prima allo Scida con il nuovo allenatore in panchina, la formazione rossoblù batte il Chievo e torna a muovere la classifica. Lavoro, convinzione e tanto entusiasmo: è questa la ricetta di Walter Zenga. Ecco le sue parole rilasciate a Radio Anch’io lo Sport:

“Mi sembra di essere tornato a Catania, ci sono punti di riferimento ben precisi, pochi ma importanti. E una città che vive con passione le vicende della squadra e qui ti danno la possibilità di lavorare serenamente. Poi le vittorie aiutano ma soprattutto aiuta la voglia della squadra di lottare, di restare in serie A e la gente lo percepisce. Per me Crotone è un grande club, lo alleno, ha giocatori validissimi, una società che adora il proprio club e per me va benissimo. Le esperienze precedenti mi hanno insegnato a non guardare al di là dell’oggi. Rimpianto? Non sarei mai dovuto andare via da Catania dove c’era una società che proteggeva gli allenatori: non a caso dopo di me sono arrivati Montella, Mihajlovic, Simeone e Maran”.



FotoGallery