Zeman-Sebastiani, clima tesissimo a Pescara: la panchina del boemo traballa pericolosamente

LaPresse/Jennifer Lorenzini

Zeman ha rivelato di non aver ben capito le parole del presidente Sebastiani, sottolineando di voler chiarezza dal numero uno del Pescara

Nessun chiarimento dopo le turbolenze del week-end. Resta il gelo tra il presidente del Pescara, Daniele Sebastiani, e il tecnico biancazzurro Zdenek Zeman. “Non ho ne’ incontrato ne’ sentito Sebastiani – rivela l’ex allenatore di Lazio e Roma alla vigilia del match contro l’Ascoli – Sabato scorso ho solo detto che mi ero dimesso il primo settembre a fine mercato e non credo che sia stata un’affermazione grave. Per me e’ stata fatta troppa confusione e non penso di dover chiarire la situazione”. Poi un commento sulle parole dette da Sebastiani al termine della gara col Novara (“Non so se Zeman giovedi’ (domani, ndc) sara’ in panchina ad Ascoli”): “Io sono pronto per andare ad Ascoli. Semmai Sebastiani deve dire cosa ha intenzione di fare. Le sue parole le interpreto in un solo modo, ma mi tengo tutto per me. Sono a disposizione e vorrei continuare ad allenare il Pescara”. (ITALPRESS)



FotoGallery