Rissa Foggia-Venezia, Tacopina fa chiarezza: “se non mi avessero trattenuto gli steward…”

LaPresse/Gianfilippo Oggioni

Il presidente del Venezia è tornato a parlare della rissa avvenuta in tribuna allo Zaccheria dopo il pareggio nel finale del Foggia

La rissa avvenuta in tribuna d’onore tra Tacopina e Sannella continua a far discutere, soprattutto per i modi in cui essa si è venuta a creare. Il gol del pareggio del Foggia nei minuti finali della sfida con il Venezia ha acceso gli animi, con il direttore generale dei lagunari a farne le spese. Sulla questione è tornato nel day after il presidente del club veneto, facendo chiarezza sui fatti:

“In 8 anni che sono in Italia, non mi era mai capitato un episodio del genere. Sono questi fatti che fanno male al calcio italiano. Non ho dato schiaffi a nessuno, come ho letto, non l’ho mai fatto in vita mia. Sono intervenuto a difendere il direttore generale Dante Scibilia che era stato spintonato senza alcun motivo alle spalle da Sannella cadendo nella fila inferiore rispetto a quella dove era seduto, tanto che ha dovuto ricorrere alle cure dei medici. Altre persone si stavano mettendo in mezzo, io sono intervenuto a difesa di Scibilia visto che la situazione stava degenerando. Sono stato trattenuto dagli steward altrimenti non so come sarebbe finita. E’ venuto da noi poi il presidente Fares a porgerci le scuse per quanto accaduto. Gli ho risposto che le accettavo, ma ho anche aggiunto che al Penzo non avrei mai permesso un fatto del genere tra dirigenti”.



FotoGallery