Pallavolo-Coppa Italia di Serie A1 Femminile: il PalaDozza di Bologna ospiterà le Finali

FILIPPO RUBIN

Le Finali di Coppa Italia al PalaDozza di Bologna, il 17 e 18 febbraio. Sabato sera il ritorno dei quarti di finale: a Imoco, Igor e Saugella basta un set. Busto-Modena, si parte dal 3-2 per le emiliane

È il PalaDozza di Bologna l’obiettivo per le squadre impegnate nelle gare di ritorno dei quarti di finale della 40^ Coppa Italia di Serie A1 Femminile. È stata ufficializzata la sede delle Finali della manifestazione, organizzate da Lega Pallavolo Serie A Femminile e Master Group Sport, che si terranno nel weekend del 17-18 febbraio in uno dei palazzetti più celebri e prestigiosi d’Europa, legato tradizionalmente al basket ma che anche recentemente ha ospitato il volley rosa di vertice (nella stagione 2012-13 fu il campo di gioco dell’Idea Volley). L’opportunità di esibirsi in uno scenario tanto affascinante spingerà ulteriormente le otto formazioni in gioco a cercare di ottenere la qualificazione: sabato sera saranno in quattro a conquistare il pass per il viaggio verso capoluogo emiliano.
In virtù dei risultati delle gare di andata e del regolamento della competizione, che premia la squadra che nel doppio confronto è riuscita ad incamerare il maggior numero di set, a Imoco Volley Conegliano, Igor Gorgonzola Novara e Saugella Team Monza basterà vincere un solo parziale per essere promosse. Si parte invece da una situazione di maggiore equilibrio nel duello tra Unet E-Work Busto Arsizio e Liu Jo Nordmeccanica Modena: all’andata si imposero le bianconere di Marco Fenoglio per 3-2.

LVF TV
I quarti di finale della Coppa Italia di Serie A1 Femminile sono in esclusiva e in alta definizione su LVF TV, la web-tv ufficiale di Lega, che da quest’anno è atterrata su una nuova piattaforma, gestita in collaborazione con Laola, brand di Sportradar. Abbonati subito, è disponibile il pacchetto ‘Half Season’, che consente di assistere a tutte le gare in modalità live e on-demand, gli highlights, le rubriche e nuovi format a soli 29,95 €! Disponibile anche il pacchetto mensile a 9,95€. Scopri di più su lvftv.com

Il 3-0 ottenuto al Nelson Mandela Forum pone l’Imoco Volley Conegliano in posizione di relativa tranquillità nel confronto con Il Bisonte Firenze. Alle pantere di Daniele Santarelli, detentrici del titolo, nonché campionesse d’inverno, sarà sufficiente vincere un set nel match del PalaVerde per qualificarsi alla Final Four. Proprio il palazzetto di Villorba è un ulteriore elemento di vantaggio per le gialloblù, che il 26 dicembre sono riuscite a sopraffare la Pomì Casalmaggiore anche grazie al calore degli oltre 5000 spettatori. Nonostante il risultato dell’andata, il coach delle venete predica concentrazione: “Vogliamo assolutamente chiudere alla grande questa prima parta di stagione e dare ai nostri tifosi un’altra bella soddisfazione prima di festeggiare la fine del 2017 – l’obiettivo di Daniele Santarelli, coach dell’Imoco -. Il PalaVerde è stato fantastico nella partita del 26, un calore eccezionale, da brividi, sarebbe bello anche domani chiudere l’anno con un pubblico così. Noi teniamo moltissimo alla qualificazione per la Final Four di Coppa Italia, siamo a buon punto, ma non è assolutamente detta l’ultima parola. Firenze verrà qui a giocarsi la gara senza nessuna pressione, è una squadra di qualità e sarà pericolosa. Le gare secche nascondono sempre insidie, starà a noi interpretare bene la partita e giocare come sappiamo per fare ancora risultato, ma ci vorrà tanta attenzione e l’approccio giusto“. “Recuperare da 0-3 è difficile – ammette Marco Bracci, coach de Il Bisonte -, ma provarci non costa niente, visto che comunque dobbiamo onorare al meglio questo match di ritorno al PalaVerde. Non so chi scenderà in campo nell’Imoco, ma sono talmente tante e tutte forti che cambia poco, mentre noi dobbiamo approfittare di questa partita per provare a giocare meglio rispetto a come abbiamo fatto contro Monza, e poi vediamo che succede. Sicuramente mi aspetto una squadra che stia in campo a lottare dalla prima all’ultima palla, poi avremo altre tre gare difficilissime anche in campionato, quindi dovremo alzare la qualità del nostro gioco per provare a raccogliere qualcosa di importante“.

Identica la situazione dell’Igor Gorgonzola Novara, che grazie al 3-0 rifilato alla myCicero Volley Pesaro nella gara di andata nelle Marche, ha bisogno di conquistare un solo parziale per accedere alla Final Four. Le azzurre di Massimo Barbolini, peraltro, vivono un buon momento di forma, come ha raccontato il netto successo al PalaYamamay nella giornata di Santo Stefano. Di fronte, Cristina Chirichella e compagne troveranno le colibrì di Matteo Bertini, avversario da prendere assolutamente con le pinze, ancor più perché si esibiranno al PalaIgor senza alcun tipo di pressione e con l’entusiasmo del successo nel derby di tre giorni fa. “Sarà un’impresa quasi impossibile – inquadra così l’incontro Gloria Baldi, martello della myCicero – ma andremo a Novara concentrate e cariche perché sarà l’occasione per cercare di alzare la nostra asticella al cospetto di una squadra fortissima. Al di là di come finirà, resta comunque la grande soddisfazione per essere arrivate fino a questo punto: adesso dovremo trovare solo maggiore continuità per essere a posto e giocare il girone di ritorno tranquille“.

Il terzo 3-0 maturato lo scorso 20 dicembre fu quello del Saugella Team Monza, capace di stendere la Savino Del Bene Scandicci con una prestazione superlativa. Così le brianzole di Luciano Pedullà si dirigono in Toscana con ottime prospettive e la speranza concreta di raggiungere un traguardo storico (alla prima partecipazione assoluta alla Coppa Italia di A1). Chiamate, al contrario, alla rimonta, sono le ragazze di Carlo Parisi, motivate dall’affermazione interna sulla Liu Jo Nordmeccanica Modena nella Samsung Galaxy Volley Cup: per passare il turno e raggiungere per il secondo anno consecutivo l’ultimo atto della competizione, le toscane dovranno imporsi per 3-0 e poi vincere il Golden Set ai 15 che si disputerà al termine del match ‘regolare’. “Siamo entrati in campo con grande voglia di reagire dalla sconfitta di Coppa Italia e ci siamo riuscite – ha detto Bethania De La Cruz, schiacciatrice dominicana della Savino Del Bene, dopo il successo di martedì su Modena -. Questa vittoria serve per credere anche al passaggio di turno del 30 dicembre contro Monza: giocando con questa intensità tutto è possibile“. “Sarà difficile – aggiunge il direttore sportivo di Scandicci, Massimo Toccafondi -, ma noi ci crediamo. Ho visto le ragazze allenarsi con molta intensità. Non voglio dare una percentuale di probabilità di passaggio del turno, ma sono sicuro che lotteremo fino all’ultima palla“.”Contro Scandicci sarà una gara importante, sia per confermare il risultato dell’andata e accedere alle Final Four di Coppa Italia che per far capire a noi stessi e all’opinione pubblica che siamo una squadra che può dar fastidio a chiunque – le parole di Luciano Pedullà, allenatore del Saugella Team -. Vincere il primo set sarebbe l’ideale anche se sappiamo che ci aspetta un’altra Scandicci e un’altra partita rispetto all’andata. Arriviamo a questo appuntamento consci che non sarà semplice. Noi però ci metteremo il massimo della voglia e della determinazione per portare a casa il pass per la fase finale. Su cosa dovremo puntare? Su una grande prova in difesa. Questa potrebbe essere la chiave per fare nostro il confronto“.

Lo era sulla carta e lo è stato in campo: il quarto di finale che ha messo di fronte la quarta e la quinta classificata al termine del girone di andata, ovvero Unet E-Work Busto Arsizio e Liu Jo Nordmeccanica Modena, è apertissimo. Nel primo duello, disputato al PalaPanini, a spuntarla sono state le bianconere di Marco Fenoglio per 3-2. Domani (eccezionalmente alle ore 21.00 a causa della disputa nello stesso palazzetto di un match di Superlega maschile) al PalaYamamay le farfalle tenteranno di ribaltare le sorti del confronto. “Dobbiamo pensare positivo nonostante la sconfitta con Novara, perché martedì la Igor ha fatto una prestazione che in questo momento avrebbe messo in grossa difficoltà anche Conegliano – afferma Marco Mencarelli, coach della Unet E-Work -. Noi non abbiamo fatto per nulla male e dunque dobbiamo accantonare il risultato e l’eventuale sconforto per la sconfitta: l’oggettività della gara dice che ci stiamo avvicinando a un dentro e fuori importante e lo stiamo facendo in modo adeguato. Lo spareggio con Modena è ancora aperto a qualsiasi risultato dopo il 3-2 dell’andata e noi vogliamo centrare l’obiettivo davanti al nostro pubblico“. “A fine partita – ha spiegato Laura Heyrman, capitana della Liu Jo Nordmeccanica, martedì scorso dopo il ko di Scandicci – ho detto alla squadra che non dobbiamo mollare di testa, il 30 andremo a Busto Arsizio per vincere la partita. L’unica cosa che conta è anche la più importante perché la Final Four è un obiettivo che dobbiamo conquistare. È stata una giornata no in tutti i sensi, dobbiamo sistemare quello che non è andato e il tempo che abbiamo a disposizione ci servirà per recuperare e lavorare visto che la settimana è stata molto pesante. Non è una scusa, ovviamente, per la nostra prestazione, sono sicura che la squadra si tirerà su“.

40^ COPPA ITALIA
IL TABELLONE DEI QUARTI DI FINALE
(1) Imoco Volley Conegliano – (8) Il Bisonte Firenze
(4) Unet E-Work Busto Arsizio – (5) Liu Jo Nordmeccanica Modena
(2) Igor Gorgonzola Novara – (7) myCicero Volley Pesaro
(3) Savino Del Bene Scandicci – (6) Saugella Team Monza



FotoGallery