Nuoto – Europei Copenaghen, 100 dorso col sorriso per Federica Pellegrini: “niente finale ma strafelice, ecco perchè”

LaPresse/Massimo Paolone

Federica Pellegrini fuori dalla finale dei 100 dorso: la Divina soddisfatta e col sorriso a Copenaghen

Inizia col sorriso e con soddisfazione la nuova avventura di Federica Pellegrini. L’azzurra ha esordito oggi agli Europei di nuoto in vasca corta di Copenaghen con i 100 dorso: dopo aver staccato nella mattina il pass per le semifinali di oggi pomeriggio, la Divina è scesa in vasca con sensazioni positive, senza però riuscire ad accedere alla finalissima. Un decimo posto che fa comunque sorridere la Pellegrini che dopo la vittoria nei 200sl agli ultimi Mondiali, ha deciso di dedicarsi alla velocità. Felice e soddisfatta l’azzurra ha commentato così  il suo risultato:

“Per me, benissimo, quasi ad un secondo dal mio personale, già stamattina ero strafelice, non mi aspettavo di stare così, rifare lo stesso tempo pomeriggio è un grande passo avanti in questo 100 dorso che non ho mai fatto a livello internazionale, sono contenta, domani ci sono i 100 stile è logico che è un’altra storia, sono contena”

Impossibile poi non commentare la sua decisione di dire addio ai 200 stile libero. L’azzurra ha raccontato come vivrà questa rassegna europea senza la sua gara, senza ripensamento e rammarico:

penso che li guarderò ma senza nostalgia, solo per curiosità, per me è stata una decisione abbastanza logica da prendere, quest’anno voglio farlo un po’ più easy anche sperimentando altre cose che fino adesso sono andate bene, non c’è nessun rammarico. Nella vita non è niente mai definitivo, almeno ho imparato così, per adesso la mia decisione è questa e non ho nessuna voglia di tornare indietro, senza nessun rammarico, proprio perchè gli ultimi anni della mia carriera voglio provare altro. Sono contenta dei nuovi risultati, questo 100 dorso può esser un cento come tanti altri ma sapere di buttare giù 9 decimi dal mio personale è soddisfacente. sono contenta del mio percorso. Vedremo domani mattina, è logico che la sfida è con me stessa. 



FotoGallery