MotoGp – Franco Morbidelli e la futura rivalità con Valentino Rossi: “adesso non mi spiegherà le cose come prima”

credits Instagram @vr46ridersacademyofficial

Franco Morbidelli l’esordio in MotoGp e la futura sfida col suo maestro Valentino Rossi

I piloti sono finalmente in vacanza. Test, campionato ed eventi extra come il Monza Rally Show o il Sic Day sono ufficialmente terminati e le tanto attese ferie sono arrivate. Adesso c’è spazio solo per un po’ di sano relax, tanto divertimento e sciate in compagnia di amici. C’è chi però ancora deve partecipare a qualche evento di contorno, come accaduto ai tre campioni del mondo, Marquez, Morbidelli e Mir: i tre piloti sono stati ospiti di Estrella Galicia e il giovane campione della categoria di mezzo ha raccontato le sue sensazioni dopo l’esordio in MotoGp, come riportato da Mundodeportivo.com:

“La Moto2 è un campionato dove la coerenza è importante. Essere davanti ad ogni gara è una delle chiavi. Arrivare in MotoGp è meno stressante conoscendo la squadra, come funziona nei miei primi due test. Sono stati molto bravi, ho migliorato poco a poco con la mia squadra. È importante imparare bene come guidare la moto nei test. Devo imparare dai grandi della categoria. E poi devo prepararmi bene per le prime gare. Sarà il primo anno e dobbiamo migliorare e imparare durante il campionato. Ancora non so quale sarà il mio risultato, dopo quattro o cinque gare vedremo dove sono”.

Impossibile poi non parlare del suo maestro, Valentino Rossi, che dal prossimo anno sarà un suo avversario in pista:

“Lo conosco da quando avevo 13 anni, da quel momento mi sono allenato con lui e mi ha insegnato molto fino ad ora. Ora saremo rivali e sicuramente mi lascerà andare da solo e lui mi guarderà. Devo imparare da lui, non mi spiegherà le cose come prima. Farei lo stesso. Come in Spagna c’è un Marquez, in Italia c’è un Valentino. È impossibile essere come loro, ma cercherò di scrivere la mia storia”.

FotoGallery