Mondiali Russia 2018 – La finale sarà in contemporanea con quella di Wimbledon: il torneo britannico monta una clamorosa protesta

La finale dei Mondiali di Russia 2018 sarà in contemporanea a quella di Wimbledon: le televisioni nel panico, ma Wimbledon non intende fare dietrofront

Luglio 2018 sarà il mese degli sportivi. I Mondiali di Russia 2018, nonostante l’esclusione dell’Italia, catalizzeranno l’attenzione di tutti gli appassionati di calcio, mentre per gli amanti del tennis, ci sarà il consueto appuntamento con Wimbledon. Il 15 luglio però, ci sarà una sorta di scontro mediatico: la finale dei Mondiali di Russia 2018 e quella di Wimbledon saranno pressochè in contemporanea. L’ultimo atto di Wimbledon inizierà infatti alle 15:00 (ora italiana), mentre la partita che assegnerà la Coppa del Mondo alle 17:00. Se il match di tennis dovesse superare le 2 ore di gioco (negli ultimi 20 anni è successo 18 volte), le due sfide si sovrapporranno. Le televisioni hanno chiesto dunque un possibile anticipo della finale di Wimbledon alle ore 13:00 (visto che quella dei Mondiali è stata decisa già dal 2015), data di inizio di ogni altro turno, ma il torneo di tennis più antico della storia ha difeso strenuamente le sue tradizioni, rispondendo con un secco no. L’incredibile calo di ascolti, l’esiguo ritorno economico e la ‘retrocessione’ sul canale BBC 2 in Gran Bretagna, non sembrano impensierire gli organizzatori del torneo che sono addirittura passati al ‘contrattacco’: se l’Inghilterra dovesse accedere ai sedicesimi, il match si terrebbe durante la prima o la seconda giornata di Wimbledon, ma non saranno previsti maxischermi per gli spettatori dell’All England Club.



FotoGallery