La condanna a 9 anni per violenza sessuale, la triste fine di Robinho: così il Santos scarica l’ex Milan

LaPresse/Spada

Il Santos scarica Robinho, la triste fine dell’ex attaccante del Milan condannato a 9 anni per violenza sessuale

LaPresse/Davide Spada

Il Santos scarica Robinho. L’ex attaccante del Milan, recentemente condannato in Italia a 9 anni di reclusione per una presunta violenza sessuale avvenuta ai danni di una ragazza albanese a Milano nel 2013, non rientra più nei piani del club carioca, che avrebbe voluto ingaggiarlo per aumentare il suo potenziale offensivo. “Robinho non è il profilo di giocatore che stiamo cercando nel nuovo Santos – ha detto a Espn il presidente Jose’ Carlos Peres – Serve una immagine positiva in Brasile e all’estero, senza macchie. Non possiamo cambiare i valori del nostro club. Spero che Robinho sia innocente, ma in questo momento non è nei nostri radar. In futuro si potrà fare una buona proposta e con uno stipendio adeguato. Ma oggi non c’è alcuna trattativa”. Robinho, in maglia rossonera dal 2010 al 2014 (108 presenze, 25 gol), è attualmente nella rosa dell’Atletico Mineiro dopo un’avventura con i cinesi del Guangzhou Evergrande. (ITALPRESS).

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery