F1, Liberty Media mette al bando… la bellezza: le ombrelline rischiano di lasciare la griglia

LaPresse/Photo4

Liberty Media starebbe pensando di togliere le ombrelline dalla griglia, i nuovi proprietari ne stanno discutendo in vista del 2018

LaPresse/Photo4

A partire dalla prossima stagione, le grid girls potrebbero dire addio alla Formula 1. E’ questa la nuova trovata di Liberty Media, secondo cui la presenza delle ombrelline accanto alle monoposto, prima della partenza, sarebbe ormai datata. A sottolinearlo è il responsabile della parte tecnica Ross Brawn parlando ai microfoni della BBC:

Ci sono molte persone che rispettano la tradizionale presenza delle ragazze e chi crede che sia una usanza ormai datata, per questo stiamo affrontando la questione“.

Ad analizzare la questione ci ha pensato anche il presidente di Liberty Media Chase Carey, il quale non si è discostato molto dal parere di Brawn:

Una giusta decisione per il futuro dello sport è necessaria. Posso avere una mia opinione a riguardo, ma quando si parla di sport si ha a che fare con i team, con un largo ecosistema e una platea di tifosi molto appassionata. Non ci sarà mai un consenso, ma una serie di punti di vista“.

Un’opinione sul tema l’ha lasciata anche il team principal della Red Bull Chris Horner, convinto che qualsiasi decisione verrà comunque criticata:

Le ragazze danno un po’ glamour in più, in passato abbiamo avuto ragazzi e siamo stati criticati, in Austria abbiamo portato i bambini e siamo stati criticati, insomma, non sai mai se farai la scelta giusta. Certo siamo in una società moderna e dobbiamo essere aperti a tutto. Noi in Red Bull abbiamo tante donne in ruoli senior che stanno facendo un ottimo lavoro. E guardate Claire Williams, è appena diventata mamma e dirige un team di Formula 1“.

FotoGallery