F1, la Ferrari mette alle strette Liberty Media: ecco perchè la Sauber-Alfa Romeo fa il gioco di Marchionne

LaPresse/Stefano De Grandis

Il braccio di ferro tra la Ferrari e Liberty Media è continuato anche durante la conferenza stampa di oggi, Marchionne però ha adesso un asso nella manica

LaPresse/Stefano De Grandis

Continuano le discussioni sulle nuove power unit e sull’eventuale budget cap da inserire alla scadenza del Patto della Concordia, la Ferrari non abbassa le pretese e continua a tenere sulla corda Liberty Media. Le frecciate tra le parti sono arrivate anche durante la conferenza stampa di presentazione dell’accordo tra Alfa e Sauber, l’ennesima occasione sfruttata da Marchionne per ribadire a Carey la minaccia di lasciare la Formula 1. Nel caso in cui il Cavallino decidesse di abbandonare il circus, a quel punto anche la Sauber lo seguirebbe, aumentando il numero di disertori e mettendo in seria crisi il vertice della Formula 1. Un’alleanza utile dunque non solo sul piano sportivo, ma anche su quello politico, una carta da giocare per spingere Liberty Media a piegarsi alle richieste della Ferrari. Il braccio di ferro per adesso continua, l’astuzia di Marchionne però ha già regalato al Cavallino un piccolo vantaggio.



FotoGallery