Europei Copenaghen – Sabbioni si prende la sua rivincita, record ed argento nei 100 dorso per Simone

Gian Mattia D'Alberto /LaPresse

Agli Europei di Copenaghen arriva anche la medaglia d’argento di Simone Sabbioni nei 100 dorso, l’azzurro segna anche il record italiano

Nella terza giornata di gare agli Europei di nuoto in vasca corta arriva un’altra medaglia, quella di Simone Sabbioni nei 100 dorso. Il nuotatore italiano infatti si aggiudica uno splendido argento, che dopo la staffetta di ieri sa di rivalsa. Sabbioni infatti nella 4×50 mista si era reso protagonista di uno sfortunato evento che aveva inficiato gli sforzi dei nuotatori italiani. Scivolando con il piede sul device di partenza Simone aveva perso due secondi preziosi mandando in fumo le speranze di medaglia per l’Italia. Oggi però è un’altra storia. Non solo la medaglia d’argento per il nuotatore italiano, ma anche un record italiano battuto. Ad aggiudicarsi l’oro nei 100 dorso il nuotatore russo, classe 2000, Kolesnikov che segna il record del mondo juniores con la superba prestazione di oggi. Simone Sabbioni ai microfoni di Rai Sport ha detto commentando la sua performance questo:

non avevo rabbia dentro di me, avevo solo voglia di divertirmi. Mi sono divertito, era una gara bellissima. 49’06? Record italiano, non me l’aspettavo. Ero sorridente prima della partenza, ridevo dentro di me, ero divertito di essere tornato a questi livelli. Se davo un’occhiata al device gli davo un pugno. L’ho fissato bene e ho trovato un rimedio anche in quello. Giornata splendida non c’è un modo per superare Kolesnikov, mi devo solo allenare. Dal 2 gennaio darci sotto, spero solo non sparirà, voglio rivederlo all’Europeo è un atleta e nei 200 è una bestia, nuota da Dio.



FotoGallery