De Laurentiis shock su Donnarumma: “ecco cosa pensa dei suoi compagni del Milan”

Donnarumma LaPresse/Alfredo Falcone

Il presidente del Napoli De Laurentiis torna a parlare del caso Donnarumma svelando una clamorosa verità

LaPresse/Massimo Paolone

Affermazione destinata a fare discutere, come spesso accade quando di mezzo c’è Aurelio De Laurentiis. Il presidente del Napoli parla del caso Donnarumma che sta tenendo banco in casa Milan e svela le sue verità su quanto sta accadendo intorno al portiere rossonero. Queste le parole rilasciate dal presidente del Napoli De Laurentiis a Radio 24 a 24Mattino:

“Questo è un campionato molto duro, complicato, dove su in alto ci stanno cinque squadre che se la contendono. Lui, forse, è rimasto pensando di avere una vita più facile durante il campionato. Forse a Donnarumma pesa di più dover parare davanti a una porta così, dove gli altri dieci magari non li considera così in maniera eccezionale, come chimica. Questa squadra non ha avuto tempo di plasmarsi. Hanno dovuto cambiare addirittura allenatore, hanno preso un allenatore con una grandissima grinta e con una grandissima personalità”.

Il paragone con il caso Lavezzi

“Cosa avrei fatto io? Lo avrei saputo prima. Quando Lavezzi venne da me dicendo che voleva andare via io dissi  “Adesso tu stai calmo, stai tranquillo. Ti comporti da giocatore del Napoli, stai un altro anno con noi e se poi io riuscirò a piazzarti da qualche parte, che a te vada bene, al prezzo corretto e giusto per il quale io ti devo piazzare, andrai via. Altrimenti rimani a Napoli. E lui obtorto collo acconsentì. La società deve avere forza, ma dipende da come fai i contratti. I miei nascono dal cinema e sono di 120 pagine,  gli altri cercano di farli con il lapis su due pagine prestampate”, ha concluso De Laurentiis.

FotoGallery