Stecca la prima il Crotone di Zenga: il Sassuolo vince 2-1 e torna a respirare

LaPresse/Alessandro Fiocchi

Il Sassuolo batte 2-1 il Crotone grazie alle reti di Goldaniga e Politano. La cura Zenga deve fare ancora effetto al Crotone

Sassuolo - Crotone

LaPresse/Alessandro Fiocchi

Il Sassuolo è tornato al successo. Al “Mapei Stadium” di Reggio Emilia, i neroverdi di Beppe Iachini (alla seconda uscita in campionato dopo il ko per 3-0 contro la Fiorentina della scorsa settimana) hanno sconfitto, per 2-1, il Crotone di Walter Zenga (all’esordio sulla panchina dei pitagorici). A decidere la sfida le reti firmate da Goldaniga e Politano (entrambe nella ripresa). Inutile, a seguire, ai fini del risultato, l’autogol di Acerbi. Con questa affermazione il Sassuolo (14 punti) ha scavalcato in classifica proprio i rivali odierni (fermi a quota 12), al quarto ko consecutivo. Nei padroni di casa, orfani dello squalificato Magnanelli e degli indisponibili Sensi, Adjapong, Biondini, Dell’Orco e Letschert, Iachini ha puntato sul modulo 4-3-3, schierando in avvio Lirola, Goldaniga, Acerbi e Peluso a protezione di Consigli; Mazzitelli, Missiroli e Cassata lungo la linea mediana; con Berardi, Falcinelli e Politano nel tridente offensivo. Negli ospiti, privi degli infortunati Tumminello, Izco e Nalini, Zenga ha optato per un abbottonato 4-4-1-1, spedendo in campo dal primo minuto Sampirisi, Ajeti, Ceccherini e Martella davanti a Cordaz; Barberis, Mandragora, Rohden e Stoian a presidio nella zona nevralgica; con Tonev a sostegno dell’unica punta Budimir. Poche, pochissime emozioni nel corso del primo tempo. Al 25′ Budimir in buona posizione manca di un soffio l’intervento di testa sul pallone su cross di Barberis da calcio da fermo. Un minuto dopo Falcinelli in spaccata effettua il primo tiro in porta del match ma la sua conclusione in spaccata e’ debole e centrale, con sfera facilmente controllata da Cordaz.

Sassuolo - Crotone

LaPresse/Alessandro Fiocchi

Alla mezzora Missiroli dalla distanza ha calciato con violenza, sfiorando il palo alla sinistra di Cordaz. Al 38′ ci ha provato ancora Falcinelli ma la sua girata da dentro l’area è stata bloccata agilmente dal portiere dei calabresi. Subito piu’ intensa la ripresa. Al 3′, dopo un batti e ribatti nell’area dei pitagorici, Berardi ha calciato a colpo sicuro dal limite ma la sua conclusione è stata deviata in corner. Sugli sviluppi del seguente angolo, Politano è scappato via sulla sinistra e sul suo cross (al 4′) Goldaniga ha anticipato tutti, insaccando la sfera con un perentorio colpo di testa, sbloccando dunque il risultato. Al 9′ Cordaz ha detto di no a Missiroli (colpo di testa su altro corner per il Sassuolo); poi, sulla respinta, il tap-in volante di Acerbi è risultato di poco largo. Al 16′ i padroni di casa hanno raddoppiato, grazie a Politano, autore di un eurogol.

Sassuolo - Crotone

LaPresse/Alessandro Fiocchi

L’ala dei neroverdi ha controllato il pallone a circa 30 metri dalla porta dei calabresi, ha saltato Aristoteles con una bella ed elegante piroetta, prima di battere dal limite dell’area Cordaz con un bel destro a girare sul secondo palo. Il match sembrava finito ma gli ospiti hanno reagito alla grande. Al 21′ il Crotone hanno accorciato le distanze: su un cross dalla trequarti di Mandragora, con Consigli in colpevole ritardo, Acerbi ha anticipato Budimir ma ha deviato involontariamente la sfera nella sua porta. Due minuti più tardi Consigli si è riscattato compiendo una gran parata su un tiro molto angolato di Barberis. Al 28′ poi, Budimir si è mangiato il pareggio. Qui si è spento il Crotone. Al 43′ Cordaz ha negato la a Falcinelli la gioia del gol. Al 44′ infine Matri si è fatto parare un calcio di rigore dall’ottimo portiere dei pitagorici. Giusto nel complesso il risultato finale della sfida. Primo successo interno in questo campionato per il Sassuolo, che ha sbagliato pero’ ben 4 penalty sui 6 avuti in suo favore. (ITALPRESS). pdm/red

FotoGallery