Conferenza stampa Wawrinka, attacco frontale all’ex coach Norman: “ecco cosa mi ha deluso di lui. Ginocchio? Ecco quando tornerò”

Wawrinka LaPresse/XinHua

Nella tanto attesa conferenza stampa di questa mattina, Stan Wawrinka ha parlato del suo infortunio al ginocchio e del rapporto con coach Norman

In mattinata Stan Wawrinka ha tenuto la tanto attesa conferenza, annunciata nei giorni scorsi. Durante l’incontro con i media, il tennista svizzero ha toccato due argomenti davvero interessanti: il suo infortunio al ginocchio e il rapporto con l’ex coach, Magnus Norman. Dopo l’operazione alla cartilagine del ginocchio sinistro, Wawrinka ha fissato l’obiettivo per il suo ritorno:

era da un anno, dagli Swiss Indoors di Basilea del 2016, che avevo problemi al ginocchio. L’unico rammarico che ho è quello di non essermi fermato prima della stagione sull’erba, che ha peggiorato la situazione. Al momento la mia priorità è recuperare bene dall’operazione. Il mio ginocchio è un po’ rigido. Mi alleno duramente sul piano fisico 6 giorni su 7, ma sul tennis sono un po’ indietro. L’obiettivo è giocare l’Australian Open, anche se non sono al 100%. Avere le stampelle è stata dura, ma la pausa mi ha permesso di scaricarmi mentalmente dopo anni in cui ero perennemente al limite”.

Dopo aver chiuso il capitolo infortunio, Stan si è concentrato sul rapporto con l’ex coach Magnus Norman. Il loro rapporto professionale si è bruscamente interrotto dopo l’infortunio al ginocchio, ‘tempistica’ che Wawrinka non ha affatto gradito:

è stata una grande delusione. Uno shock. Nei momenti più duri della mia carriera, ti aspetti di contare sulle persone a te più vicine. La tempistica mi ha sorpreso. Chi sarà il nuovo coach? Non ho fretta, ho alcuni nomi nella lista e Paul Annacone è uno di questi. Per il momento al mio fianco resta Yannick Fattebert. Un coach servirà sul lungo termine, per i prossimi 3-4 anni. Annacone potrebbe essere una soluzione, dopo che abbiamo collaborato per la stagione sull’erba“.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery