Nell’Intimissimo di… Borriello! Dal tattoo nelle parti intime al ‘regalo’ per la Spal, Marco ed il suo stile impeccabile: “vi svelo il mio segreto”

Marco Borriello testimonial per Intimissimi, il calciatore attaccante della Spal si confessa sul suo privato, ma non solo

Marco Borriello attaccante della Spal, ma anche sex symbol assoluto del calcio moderno. Bellissimo, moro e tenebroso, il napoletano parla del suo privato dopo che Intimissimi Uomo l’ha scelto come testimonial della sua campagna pubblicitaria, sorprendendo anche lui.

Sinceramente me lo sono chiesto anch’io. Di solito Intimissimi preferisce personaggi molto puliti, – dice Borriello a Vanity Fair – mentre io sono pieno di tatuaggi… Mi sono chiesto: ci avranno pensato bene? La loro proposta mi ha sorpreso molto, ma mi ha anche gratificato parecchio.vUso i boxer, rigorosamente di cotone. Mi piaccio in versione basic: maglietta e boxer e mi sento a posto.

Sul look intimo che preferisce in una donna invece Marco Borriello svela:

Dipende da chi lo indossa, e da come lo indossa. In genere preferisco la semplicità, in ogni caso. Non amo le decorazioni vistose e gli orpelli inutili. È la persona che dovrebbe riuscire a rendere l’intimo sensuale.

Lo spot lo vede in déshabillé, l’attaccante descrive la sua vergogna nel mostrarsi senza veli:

Devo dire la verità: frequento da tanti anni spogliatoi e docce di soli uomini, ormai non ci faccio nemmeno più caso a quando mi spoglio. Ma di fronte a una telecamera è tutta un’altra cosa, e un po’ di imbarazzo ce l’ho ancora, perché fondamentalmente sono un timido. Sul set di questo spot però mi sono sciolto e abbiamo lavorato molto bene.

Lui è un sex symbol ed è anche completamente consapevole di esserlo.

Direi una bugia se dicessi di no. Ho 35 anni, bazzico questo ambiente da un po’, so come funzionano le cose. Mi rende felice e mi fa piacere sapere che la gente ancora mi apprezzi. Ma, in fin dei conti, mi reputo una persona sostanzialmente molto semplice. Mi piace piacere alla gente, ma non lo faccio forzatamente o deliberatamente. Quello che voglio dire è che, di mio, mi tengo in forma, mi curo, mangio bene, mi alleno, faccio in modo di avere una bella pelle perché in primo luogo fa stare bene me. Non lo faccio per piacere altrui. Se, poi, capita… ne sono anche fiero, ma non me ne vanto. Ma io non sono bello. Sa quanti calciatori più belli di me ci sono? Il calciatore continua ad esercitare un discreto fascino. Anche frequentare la tv aiuta. E poi, diciamocelo, sono napoletano: quello fa la differenza in quanto ad appeal!

Sulla sua squadra, la Spal, Marco Borriello confessa che per Natale vorrebbe un regalo per quest’ultima.

In questo momento la Spal non naviga in buonissime acque. Stiamo lottando, vorrei uscire dalla zona retrocessione per goderci un bel Natale. Viviamo per il nostro lavoro, sederci alla tavola di Natale con qualche punto in più in classifica aiuterebbe a stare un po’ più sereni.

Tornando sul fascino che un calciatore può possedere, Marco Borriello ha un modello di stile:

Ho avuto la fortuna di giocare al Milan con una delle icone mondiali di stile, ovvero David Beckham. Credo che sia ancora oggi un punto di riferimento. Quando giocava in Italia spesso ci facevamo anche dei regali di moda, e abbiamo anche fatto shopping assieme, a volte. In Italia apprezzo molto il modo di vestire di Claudio Marchisio. L’elenco di colleghi che – a mio modesto parere – non vestono benissimo è lungo, invece. Ma è tutta una questione di gusto personale.

Tornando a parlare di sé l’attaccante della Spal si descrive così:

Sono una persona molto semplice, uno sportivo che si è realizzato nella sua vita. Al mattino mi sveglio, vado ad allenarmi, mangio bene, torno a casa, mi riposo e vado a letto preso. Questa è la mia vita. Certo poi a fare notizia sono le vacanze, quando magari mi diverto un po’ di più e faccio subito “rumore”. Un segreto intimo…? Al di là di essere superdotato non ne ho (ride, ndr). Scherzi a parte, ho un tatuaggio nelle parti intime che nessuno conosce. In realtà quelli di Intimissimi lo sanno….

Sul suo intimo per andare a dormire infine Marco Borriello non ha dubbi.

T-shirt a maniche corte e boxer, grigi o bianchi. Non neri, mai. A letto mi piace una sensazione di pulizia.



FotoGallery