Biathlon-Ibu Junior Cup: la Val Ridanna ospita la prima gara internazionale della stagione

LaPresse/Daniele Badolato

È la prima gara di spicco a livello internazionale a Ridanna nell’inverno 2017/18: si tratta della IBU Junior Cup, la Coppa del mondo giovanile, che si terrá in Alto Adige venerdì 15 e sabato 16 dicembre. L’evento sportivo è inoltre la prova generale per gli Europei di biathlon, sempre in programma in Val Ridanna dal 22 al 28 gennaio 2018.

Saranno oltre 270 biathlete e biathleti nati dal 1997 in poi, provenienti da 38 nazioni diverse che questo fine settimana gareggeranno in occasione della IBU Junior Cup, che ha iniziato lo scorso fine settimana con la prima tappa ad Obertilliach in Austria. A Ridanna è tutto pronto per la seconda tappa di questa serie giovanile, che è stata lanciata solo alcuni anni fa, ma che è già un enorme successo. “Siamo tutti pronti e non vediamo l’ora di poter dare il benvenuto alle giovani promesse. Le piste di fondo si trovano in ottime condizioni e anche il poligono è pronto per delle belle sfide. Ora speriamo che il tempo diventi bello”, ha spiegato il direttore di gara Manuel Volgger, che lo scorso fine settimana è stato impegnato nel ruolo di giudice di gara internazionale in occasione della Coppa IBU a Lenzerheide in Svizzera.

La due giorni di gare in Val Ridanna inizierà venerdì a partire dalle ore 10 con la gara individuale maschile e femminile, mentre sabato è in programma lo sprint. “Nell’individuale sono in vantaggio i cecchini bravi, mentre nello sprint, di solito, sono davanti quelli bravi sugli sci di fondo. Le nostre piste non sono facili per questi atleti molto giovani. Invitiamo tutti gli appassionati di venire in Val Ridanna per vedersi queste gare emozionanti. L’ingresso è libero per tutti”, ha continuato Volgger.

In tutto le gare giovanili a livello internazionale disputate a Ridanna saranno quattro e rappresentano una sorte di prova generale per gli Europei di biathlon. Infatti la rassegna continentale è in programma dal 22 al 28 gennaio, sempre in Val Ridanna. “Per quanto riguarda gli Europei, a 40 giorni dal via ci troviamo veramente a un buon punto. Nelle scorse settimane abbiamo lavorato tantissimo nei pressi dello stadio. Inoltre abbiamo fatto un’ispezione con i responsabili della produzione del segnale televisivo, durante la quale abbiamo stabilito le posizioni delle 16 telecamere. Siamo molto orgogliosi che le gare di venerdì (sprint), sabato (inseguimento) e domenica (staffette) verranno trasmesse in diretta tv”, ha concluso Manuel Volgger.

FotoGallery