Esplosione New York, il sindaco De Blasio: “attentato terroristico sventato”. L’attentatore: “L’ho fatto per l’Isis”

LaPresse/Reuters

Attentato terroristico dietro l’esplosione che ha scatenato il panico a New York. Il sindaco De Blasio: “nessun’altra minaccia imminente”

LaPresse/Reuters

Un attentato terroristico che ha fatto tremare New York, ma che fortunatamente non ha causato vittime ma solo qualche lieve ferito. Una potente esplosione ha scatenato il caos nei pressi di Times Square, nel terminal degli autobus della Port Authority. Sky Tg 24 riporta poi una frase dell’attentatore dopo il primo veloce interrogatorio della Polizia: “l’ho fatto per conto dell’Isis”. Non sono però ancora arrivate conferme ufficiali sulla testimonianza dell’attentatore. Intervenuto in conferenza stampa, De Blasio, il sindaco di New York ha parlato così di quanto accaduto:

“E’ stato un attentato terroristico sventato, grazie a dio l’attentatore non è riuscito nell’intento. Ci sono stati solo feriti lievi. Non ci sono altre minacce imminenti verso New York. I terroristi non vinceranno”

Parla il Governatore

“Dipartimento di Polizia ha svolto un lavoro fantastico. C’è stata una potente esplosione, un ordigno artigianale. Ci sono stati diversi feriti ma non di grande entità, la situazione è stata gestita in maniera corretta. L’esplosione è stata al terminal dei bus, che adesso ha ripreso a funzionale. Questa è New York e la realtà è che siamo un target di molti: un target internazionale, su internet chiunque può scaricare ‘spazzatura’ e creare ordigni artigianali. Occhi aperti e facciamo di tutto per proteggere la nostra città”.



FotoGallery