Atletica – Crippa quarto nella BOclassic conquistata da Edris

yeman crippa foto Colombo/FIDAL

Muktar Edris vince per la terza volta la BOclassic, classica di 10 km tra le strade di Bolzano

Muktar Edris fa tris. Nella 43esima edizione della BOclassic, tradizionale corsa di fine anno sulle strade di Bolzano, l’etiope conquista il successo per la terza volta nella gara maschile di 10 chilometri, la seconda consecutiva, con 28:45. Tra i protagonisti, oltre al campione mondiale dei 5000 metri che va in fuga nel terzo degli otto giri, c’è anche Yeman Crippa. Il giovane azzurro delle Fiamme Oro chiude quarto in 29:25 dopo aver condotto una prova coraggiosa, sempre nel gruppo degli immediati inseguitori, però equivoca il conto dei giri e parte allo sprint con una tornata di anticipo sul circuito cittadino di 1250 metri. Poi tenta di rilanciare la sua azione, ma sul traguardo viene preceduto dai marocchini Soufiane Bouqantar (29:07) e Hicham Amghar (29:08). Alle spalle del 21enne trentino finiscono due nomi di primo piano del panorama internazionale come il norvegese Sondre Nordstad Moen, recordman europeo di maratona che oggi è quinto in 29:28, e il campione continentale di corsa campestre Kaan Kigen Ozbilen, turco di origine keniana, sesto con 29:30. Tra i migliori dieci si piazzano altri due italiani: ottavo il 21enne Yassin Bouih (Fiamme Gialle, 29:45) e decimo il rientrante Andrea Lalli in 30:31. Per il trentenne molisano delle Fiamme Gialle, campione europeo di cross nel 2012, era la prima gara dopo oltre due anni di stop agonistico. Anche tra le donne ripete il successo la vincitrice dell’anno scorso, la keniana Agnes Tirop che centra il nuovo record della gara sui 5 chilometri femminili con 15:30 e un ampio vantaggio sulla connazionale Margaret Chelimo (15:58). Per il terzo gradino del podio duello tra britanniche, con Steph Twell (16:03) davanti a Emelia Gorecka (16:09). La migliore delle italiane è Margherita Magnani, quinta in 16:31, ma nella top ten entra anche Giovanna Epis (Carabinieri), ottava con 16:58.

WE RUN ROME: DOSSENA E LA ROSA DA PODIO

Un fiume di gente sulle strade della capitale per l’Atleticom We Run Rome. Nella settima edizione della gara di San Silvestro, a Roma, più di 10.000 podisti al via con il secondo posto sui 10 chilometri femminili di Sara Dossena in 33:38. La 33enne lombarda del Laguna Running, che all’inizio di novembre ha messo a segno un brillante debutto in maratona (sesta a New York con 2h29:39), oggi corre in rimonta e per appena tre secondi arriva dietro alla polacca Karolina Nadolska, vincitrice in 33:35. Entrambe riescono a precedere la britannica Lily Partridge, terza con 33:53, mentre finisce quarta in 34:40 la piemontese Sara Brogiato (Aeronautica).
La gara maschile vede imbattibili gli atleti africani con il successo del keniano James Kibet in 29:03 davanti al marocchino Jaouad Tougane (29:12). Un azzurro sul podio anche tra gli uomini per merito di Stefano La Rosa: il 32enne carabiniere grossetano è terzo con 29:23 seguito da Daniele Meucci. Per l’ingegnere pisano dell’Esercito, campione europeo in carica di maratona, quarto posto in 29:42.

IL 2018 INIZIA CON 113 GIOVANI IN RADUNO

Saranno i giovani ad inaugurare il 2018 dell’atletica italiana. Dal 2 al 6 gennaio del nuovo anno sono in programma due raduni, a Formia e Grosseto, riservati agli atleti under 20. 113 in tutto i convocati, che saranno affiancati dai rispettivi tecnici personali e seguiti dallo staff federale. In particolare al Centro di Preparazione Olimpica di Formia si alleneranno specialisti della velocità, degli ostacoli, dei salti e delle prove multiple. A Grosseto sarà la volta di mezzofondisti, marciatori e lanciatori.

FotoGallery