L’Atalanta scappa, la Lazio però la riacciuffa: 3-3 pirotecnico all’Atleti Azzurri d’Italia [FOTO]

  • LaPresse/Mauro Locatelli

    LaPresse/Mauro Locatelli

  • LaPresse/Mauro Locatelli

    LaPresse/Mauro Locatelli

  • LaPresse/Mauro Locatelli

    LaPresse/Mauro Locatelli

  • LaPresse/Mauro Locatelli

    LaPresse/Mauro Locatelli

  • LaPresse/Mauro Locatelli

    LaPresse/Mauro Locatelli

  • LaPresse/Mauro Locatelli

    LaPresse/Mauro Locatelli

  • LaPresse/Mauro Locatelli

    LaPresse/Mauro Locatelli

  • LaPresse/Mauro Locatelli

    LaPresse/Mauro Locatelli

  • LaPresse/Mauro Locatelli

    LaPresse/Mauro Locatelli

  • LaPresse/Mauro Locatelli

    LaPresse/Mauro Locatelli

/

Nel posticipo Atalanta e Lazio pareggiano 3-3, per i bergamaschi gol di Caldara e doppietta Ilicic, mentre per i laziali doppietta di Milinkovic-Savic e acuto di Luis Alberto

Atalanta - Lazio

LaPresse/Mauro Locatelli

L’Atalanta scappa, la Lazio non molla e riacciuffa un pari prezioso. Concentrato di emozioni a Bergamo dove, al termine di una partita ricca di colpi di scena e gol, Gasperini e Inzaghi (espulso) conquistano un punto a testa con qualche rammarico. L’Atalanta per essere stata avanti anche di due gol (Caldara e Ilicic, che poi firmerà il 3-2 su rigore), la Lazio (doppietta di Milinkovic-Savic e definitivo 3-3 siglato dal solito Luis Alberto) perché – seppure priva dello squalificato Immobile – nel finale sembrava avere piu’ energie per la clamorosa rimonta. Alla fine però il pareggio è il risultato più giusto. L’Atalanta scatta forte e al 19′ sfonda: Ilicic allarga por Petagna che si traveste da rifinitore e pesca alla perfezione in area Caldara, lasciato libero da Marusic. Perfetta la girata del giovane centrale nerazzurro, che firma la terza rete stagionale. La Lazio, con Caicedo per Immobile, è sotto shock e al 22′ arriva il secondo gol dell’Atalanta: Gomez vede il taglio di Ilicic perso da Radu, splendida e immediata la girata al volo dello sloveno che non lascia scampo a Strakosha. È uno show quello degli uomini di Gasperini, che vanno addirittura vicini al tris: Strakosha si supera sul rigore in movimento calciato da Cristante, innescato dallo scatenato Gomez, poi Radu salva su Petagna. Resta quindi n piedi la Lazio, che la riagguanta tra il 27′ e il 35′: grande protagonista Milinkovic-Savic, autore di una doppietta anche con la complicità di Berisha. Nel primo caso il mancino del serbo è da biliardo (palo interno e gol), ma il portiere dell’Atalanta si tuffa in ritardo; poi, sull’imbeccata di Parolo (bella iniziativa di Luis Alberto) Milinkovic beffa Berisha con un destro non proprio irresistibile: 2-2.

Atalanta - Lazio

LaPresse/Mauro Locatelli

La girandola di emozioni e gol si riattiva in apertura di ripresa quando Gomez, servito di fino da Spinazzola, brucia Bastos che lo stende in area. Glaciale dal dischetto Ilicic, che realizza la doppietta personale e il conseguente 3-2 per gli orobici. Scatenato lo sloveno, che ci prova anche il piede ‘sbagliato’: controllo e destro violento dal limite, stavolta va fuori. Prova ancora a reagire la Lazio, ma Berisha stavolta è attento sul mancino di Lucas Leiva, meno lucido del solito in regia; sul fronte opposto, Strakosha risponde presente alla botta di Gomez. Annullato il poker di Caldara (fuorigioco), ancora Strakosha tiene in vita i biancocelesti su Gomez (erroraccio di Wallace). Lukaku e Felipe Anderson le mosse di Inzaghi, che risultano vincenti: il brasiliano avvia l’azione, rifinita da Caicedo, che porta al 3-3 firmato da Luis Alberto (79′). Ultimi botti: Gomez spara a salve, Masiello salva su Caicedo. Finisce 3-3, un punto a testa e tanti applausi. (ITALPRESS).

FotoGallery